Nibali e Lopez al Giro. Lutsenko al Tour

Nibali e Lopez al Giro. Lutsenko al Tour

Piergiorgio Sbrissa, 22/12/2021

La Astana Qazaqstan ha svelato i primi calendari di massima per la prossima stagione per i propri capitani.

Alexey Lutsenko inizierà la propria stagione al Jaen Paraiso Interior e alla Vuelta a Andalucia. Parteciperà quindi a Omloop Het Nieuwsblad Elit e Paris – Nice, per poi continuare la preparazione nelle classiche del pavé e delle Ardenne, con il Tour de France come obiettivo principale della stagione.

Vincenzo Nibali parteciperà alla Volta a la Comunitat Valenciana, alla Tirreno – Adriatico,  quindi alla Milano – Sanremo e al Tour of the Alps come preparazione al Giro d’Italia. In seguito non viene escluso che possa prendere parte anche al Tour de France.

Inizio di stagione simile per Miguel Angel Lopez, il quale punterà al Giro d’Italia come leader della squadra. Inoltre, potrà prendere parte al Tour de France.

Gianni Moscon guiderà la squadra alle Classiche del Nord. Inizierà così la stagione alla Volta ao Algarve e alla Omloop Het Nieuwsblad Elite. Dopo la Tirreno – Adriatico si concentrerà sul pavé e sulle classiche delle Ardenne. Il Tour de France sarà il suo Grand Tour della stagione.

Davide De La Cruz inizierà la nuova stagione alla Volta a la Comunitat Valenciana, in seguito a UAE Tour e Paris – Nice. Al Giro d’Italia sarà di supporto al capitan Lopez, mentre sarà protagonista alla Vuelta a España.

Riassumendo, Lopez e Nibali saranno co-capitani al Giro, poi i due saranno di supporto a Lutsenko al Tour de France, mentre De la Cruz farà il gregario al Giro ed il capitano alla Vuelta. Moscon leader delle classiche del nord e gregario al Tour.

Commenti

  1. Mi spiace non leggere tra gli impegni di Vincenzo le classiche delle Ardenne. Anche se la concorrenza non credo gli consentirebbe di fare risultato alla Liegi
  2. jan80:

    Lutsenko comunque non puo' dare garanzie al Tour,in Astana manca un leader da GT,anche perche' se Lopez lo fosse andava al Tour
    Lopez non è al livello dei 3 (Pogacr, Roglic e Bernal) ma anche il percorso, in Francia, non lo aiuta per nulla (visto come và a crono)

    visto il percorso, ed il lotto partenti, credo sia una scelta più che giusta