Mark Cavendish (Dimension Data) ha partecipato alle ultime 12 edizione del Tour de France, gara nella quale ha vinto 30 tappe, 4 meno del cannibale Merckx, il quale (ovviamente) guida anche questa classifica. Tutto ciò però forse mal si consiglia con i suoi 34 anni ed un miglior risultato in stagione rappresentato da un 3° posto al Presidential Tour of Turkey.

Resta però la sorpresa della sua non convocazione da parte della Dimension Data per il Tour. La squadra sudafricana ha scelto di privilegiare come sprinter l’ex campione italiano Giacomo Nizzolo, alla sua prima partecipazione alla Grande Boucle.

La Dimension Data si affida quindi ad una squadra di esperienza per cercare di vincere qualche tappa, con: Edvald Boasson Hagen, Giacomo Nizzolo, Reinardt Janse van Rensburg, Steve Cummings, Roman Kreuziger, Michael Valgren, Lars Bak e Ben King.

Questa squadra sarà la più vecchia tra quelle al via: 32,7 anni come età media (la Sunweb la più giovane con 27,7 anni). L’assenza di Cavendish fa di Alejandro Valverde il corridore con più partecipazioni al via: ben 11 (il suo 24° grande giro-ma non sarà il più vecchio, dato che proprio la DD ha convocato Lars Bak che ha 39 anni e 4 mesi-)

Pare che la dirigenza della Dimension Data fosse divisa sull’opportunità di lasciare a casa Cavendish o meno, ma alla fine probabilmente ha prevalso la necessità di risultati, per una squadra in questo senso annaspa da due stagioni, con solo 7 vittorie nel 2018 e 6 in questa, ma ultima per punti UCI nelle ultime 4 stagioni.

L’anno scorso la stagione è stata salvata dalle due vittorie di tappa di Ben King alla Vuelta, ma in generale anche i nuovi acquisti sembrano perdersi una volta arrivati nella formazione sudafricana: Cavendish, Gasparotto, Kreuziger, Vermote. E quest’anno soprattutto Michael Valgren, che dopo l’eccellente stagione 2018 (l’Amstel vinta proprio davanti Kreuziger e Gasparotto, l’Omloop Het Nieuwsblad ed il 4° posto al Fiandre) non ha più dato segni di vita, piazzandosi anche7° ai recenti campionanti nazionali dietro ben 4 corridori continental.