Nuova Orbea Orca 2021

Nuova Orbea Orca 2021

27/07/2020
Whatsapp
27/07/2020

[Comunicato stampa] Dopo la presentazione del modello di punta l’anno scorso, ora Orbea presenta le nuove Orca a completare la famiglia. Alta tecnologia, integrazione e diverse opzioni di allestimento rendono tutti i modelli Orca un’ottima scelta per il ciclista su strada. Orca è la scelta dei ciclisti alla moda che chiedono la bicicletta più leggera con la migliore combinazione di tecnologia ed ergonomia. Non si definiscono velocisti, passisti o scalatori, ma vogliono una bici in grado di fare tutto e dominare qualsiasi percorso. Sono atleti che cercano tecnologia all’avanguardia, stile e apprezzano una bicicletta che si distingue dalle altre.

 

ORCA PUÒ RENDERTI PIÙ VELOCE

La migliore bici da corsa non è solo leggera o rigida. Non si tratta semplicemente di aerodinamica o di scorrevolezza. Crediamo che il segreto sia l’efficace combinazione di tutte queste cose. Orca unisce questi elementi per ottimizzare il trasferimento di potenza e la velocità in tutte le condizioni, perché la bicicletta più efficiente è la più divertente da guidare.

COSTRUZIONE OMR

I telai OMR combinano fibre ad alto modulo e alta resistenza ad una configurazione standard, per migliorare i rapporti rigidità-peso. Lo stampaggio della camera d’aria con forme in polistirene espanso e gli inserti in poliuretano del tubo dello sterzo e del movimento centrale eliminano le pieghe e le difformità nelle zone critiche, consentendo di utilizzare meno carbonio pur mantenendo la robustezza.

Il telaio OMR predilige forme arrotondate del telaio (rispetto a quelle di OMX che sono più ovali per la massima rigidità e aerodinamica), che migliorano l’adattabilità e riducono il peso, rendendo OMR ideale per i ciclisti che cercano una qualità di guida fluida ed efficiente.

La configurazione e la struttura dinamica del nuovo telaio OMR offrono un’adattabilità e un assorbimento delle vibrazioni del 5% migliore rispetto alla precedente Orca OMR e del 10% rispetto alla Orca OMX.

Il reggisella rotondo da 27,2 mm è un 16% più adattabile rispetto a uno da 30,9, migliorando la fluidità della sella, senza sacrificare la rigidità del telaio sul movimento centrale.

Il profilo a forma di D del reggisella brevettato Orca OMX conferisce comfort tenendo conto dell’aerodinamica.


Il telaio Orca OMX pesa 830 g (taglia 53), con una rigidità di classe mondiale, e il nuovo OMR raggiunge i 1030 g (taglia 53).

COSTRUZIONE OMX

I telai OMX combinano esclusivamente fibre ad alto modulo di elasticità e fibre ad alta resistenza. Le lastre di carbonio pre-impregnato sono tagliate a laser, per ridurre al minimo il materiale in eccesso e le sovrapposizioni, sono poi sottoposte a ore di preformatura, per garantire una compattazione ottimale con minore quantità di carbonio. Viene utilizzato uno stampo completo in polistirene espanso e inserti in lattice, per eliminare eventuali pieghe e imperfezioni.

 

INTEGRAZIONE COMPLETA IN TUTTI I MODELLI

Con la stessa integrazione del cavo e del computer introdotti dal telaio OMX, i nuovi modelli Orca sfoggiano un livello simile di stile e prestazioni.

ICR: Il passaggio dei cavi interno viene instradato con cura lungo il percorso migliore sotto l’attacco manubrio e attraverso il tubo sterzo, senza sfregamenti o rumori anomali, ed è ottimizzato per i sistemi di cambio sia tradizionali che elettronici. I distanziatori brevettati della serie sterzo riducono il flusso d’aria e agevolano la regolazione. L’intera linea Orbea da strada offre questa soluzione pulita, con attacchi manubrio integrati OC e copricavi.

SUPPORTO PER COMPUTER: Gli attacchi manubrio OC2 e OC1 della nuova Orca sono leggeri e rigidi grazie alla costruzione sovradimensionata. Le guaine e i tubi vengono fatti passare direttamente all’interno dello sterzo sotto un rivestimento aerodinamico. Il design intelligente della serie sterzo e i distanziatori dell’attacco manubrio permettono ai cavi di entrare nel telaio pur consentendo la regolazione dello sterzo.

L’attacco manubrio ICR della nuova Orca è compatibile con un supporto per computer montato sulla piastra frontale. Montare un computer o rimuovere il supporto è facile, per ottenere il miglior risultato estetico possibile.

ERGONOMIA ADATTABILE

In che modo l’ergonomia può aiutarti a guidare più a lungo? A differenza di una posizione da corsa che si concentra sull’aerodinamica, quella da endurance si traduce in una bicicletta più facile da guidare e che aumenta la resistenza. Un cockpit più corto e un manubrio più alto ottimizzano il comfort del ciclista e ciò significa pedalare più a lungo. 

Sono ora disponibili due configurazioni del manubrio: uno standard compatto da strada, per un allestimento da corsa più tradizionale, e il manubrio OC Rise, per una posizione più elevata. I diversi manubri sono progettati di serie su vari modelli, ma il tipo di manubrio e la lunghezza dell’attacco manubrio possono sempre essere personalizzati attraverso la nostra piattaforma MyO.

NUOVA ELEVAZIONE DEL MANUBRIO OC: Questa soluzione semplice ed elegante eleva la presa del manubrio tradizionale da strada, in modo che collo e spalle possano rilassarsi, per concentrarsi su una guida più confortevole.

Rispetto a un manubrio standard compatto da strada, l’elevazione di 20 mm e il reach più corto di 5 mm del manubrio OC Rise riprendono la geometria di una bici Endurance, ma mantengono le prestazioni complessive del telaio che hanno reso famosa Orca.

Scegli in MyO un manubrio OC Rise o un OC Compact e personalizza la lunghezza dello stelo, per ottenere la Orca perfetta per te.

 

TANTISSIME OPZIONI

Non ci limitiamo a offrire solo 12 modelli di serie in questa gamma leggera e performante. Visita la nostra piattaforma MyO per visualizzare e selezionare la vasta gamma di opzioni di vernice, grafica e componenti disponibili nella famiglia Orca. Non importa di quale Orca tu abbia bisogno, puoi crearne una su misura per te.

Taglie: 47 / 49 / 51 / 53 / 55 / 57 / 60 cm

Prezzo: Da 1999 € a 8.999 € 

Personalizzazione: motivi grafici, colore, ergonomia e componenti

Info: https://www.orbea.com

Commenti

  1. andreawake:

    Bellissima, ma stare ancora a paragonare il tradizionale con il disco è come dire che un auto a carburatori è meglio di un auto euro6. Forse è l'unica vera rivoluzione positiva nel mondo della bici da strada dalla sua nascita
    Probabilmente non sai a cosa servono i freni a disco !!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!
  2. Nessuno nota una certa somiglianza alla Tarmac? Persino il colore della press release e' uguale :-P
  3. folletto56:

    sono tutte uguali cambia solo il nome che presa in giro che fanno i costruttori vogliono vendere solo quello che a loro costa di meno e sono anche brutte e tecnicamente non valide ,cominciando dai freni a disco che servono solo in discese importanti e lunghe (molto rumorosi ) non li vorrei neppure regalati .Io mi tengo stretta la mia cannondale sistem six evo tecnicamente un gioiello in salita e discesa (guai chi me la tocca) poi completa con lo sram red e ruote Easton ea 90slx .
    Grazie
    attendo commenti


    A me sai tanto di "vorrei ma non posso", come la volpe che non arrivava all' uva e quindi diceva che tanto era acerba , verde come la tua cannondale che per l'appunto non è una system six. Parli di originalità ma ti sei comprato una cannondale , sicuramente validissima ma indubbiamente tra le più tradizionali a suo tempo. Il freno a disco puó non piacerti ma non puoi negare che sia un bel passo avanti nelle bdc e poi non capisco cosa intendi con "tecnicamente non valide" e su che base lo affermi.
    Io passerò al freno a disco proprio con questa Orbea perché mi piace e di quelle col passaggio cavi completamente integrato (tra l'altro davvero ben fatto) è la più conveniente (per qualsiasi altra servono almeno 500€ in più) e ti fanno pure scegliere alcuni componenti da montare al posto di quelli di serie.
    E la comprerò col 105 perché risparmio e non sono fissato col peso