Rolland “come nel 1975”

Passato a fine stagione dalla francese Europcar alla Cannondale-Garmin, Pierre Rolland, 29 anni, ha sorpreso durante gli stages invernali il suo nuovo Team manager Jonathan Vaughters che ha confidato a VeloNews che Rolland si allenava con metodi non proprio aggiornati, ma “come si faceva nel 1975“.
Questa constatazione deve aver fatto piacere a Rolland, invece che preoccuparlo, visto Vaughters ha precisato: “Il potenziale che gli resta da sfruttare ha stupito il nostro staff ed i medici. Abbiamo potuto realizzare grandi miglioramenti. Una cosa mai vista. Ha fatto enormi progressi sulla posizione aerodinamica. Speriamo che questo si rifletta in gara“.
08163
foto: Facebook
In un tweet anche Moreno Moser, compagno di Rolland alla Cannondale, ha confermato le impressioni: “sono sicuro che Pierre Rolland sarà veloce quest’anno!“.
A breve si potrà quindi fare paragoni sulla differenza di preparazione tra una squadra Continental ed una WorldTour, con anche una preparazione specifica per le cronometro (che nella squadra francese pare non fosse una priorità).
E soprattutto se Rolland, finalmente dispiegherà tutto il suo potenziale, a lungo lodato da esperti ed altri corridori.
Articolo precedente

Battuto il record di Godwin: 122.432km

Articolo successivo

Nasce una nuova partnership fra i brand Selle Italia e Selle San Marco

Gli ultimi articoli in Magazine

Milan mette la terza

Cento, 17 maggio 2024 – Jonathan Milan (Lidl-Trek) ha vinto la tredicesima tappa del Giro d’Italia 107, la Riccione-Cento…

È ancora magia, Johnny

Jonathan Milan (Lidl-Trek) ha vinto l’undicesima tappa del Giro d’Italia 107, la Foiano di Val Fortore-Francavilla al…