News #Matej Mohoric

TdF 2021: Matej Mohoric vince la 19^ tappa

TdF 2021: Matej Mohoric vince la 19^ tappa

Piergiorgio Sbrissa, 16/07/2021

Tappa corsa ad andatura vivace (47,9km/h la media finale) quella tra Mourenx e Libourne, di 207km, con una fuga di 26 uomini veloci da cui si è isolato lo sloveno Matej Mohoric (Bahrain-Victorious) ai -25km per andare a vincere in solitaria con 58″ di vantaggio su Christophe Laporte (Cofidis) e Casper Pedersen (Team DSM).

Mohoric ha percorso la fuga di 200km alla media di 47.9km/h, e gli ultimi 26km da solo a 47.6km/h.

Seconda vittoria di tappa per Mohoric in questo Tour, oggi arrivata con una grande azione di forza culminata nel gesto del dito e della “zip” sulla bocca poco prima del traguardo. Un gesto che lo sloveno ha spiegato nel dopo-tappa:

Era riferito a quanto accaduto. Noi rispettiamo le autorità. Pensiamo che sia una buona cosa essere controllati, l’essere trasparenti, e verrà dimostrato che il ciclismo è cambiato e che non abbiamo niente da nascondere. Mi è sembrato un po’ strano quando ho visto dei gendarmi rovistare nelle mie cose, mi sono sentito come un criminale. Ma poi mi sono detto che è un bene per il ciclismo, per i corridori, anche per la nostra squadra, che ci unirà ancora di più. Si tratta di dimostrare a tutti che non abbiamo niente da nascondere. Noi abbiamo lavorato molto duro ed abbiamo fatto tantissimi sacrifici. Tutti i nostri programmi di allenamento, di alimentazione, sono puro rigore e disciplina“.

Con questa vittoria Pogačar e Mohoric regalano la 5^vittoria di tappa alla Slovenia. Nelle ultime 40 tappe il 22,5% delle vittorie è a firma slovena.

Commenti

  1. Se la ganfondo francese fosse ancora per Nazionali, come del resto vorrebbe il buon Beppe Conti.. gandalf

    La Slovenia verrebbe pagata per starsene a casa per manifesta superiorità...
  2. Ser pecora:

    ....... l'anno prima lo stesso prefetto ha ordinato la perquisizione della Arkea. Squadra francese.

    Sta cosa dei francesi ormai è da psicoanalisi.
    Al di là della questione de sti francesi che diventa mano mano più grottesca (e fastidiosa), se il prefetto è lo stesso, forse dovrebbe darsi una regolata. Lo scorso anno, almeno da quanto ne sappiamo, non è uscito nulla. Vediamo se ne esce qualcosa quest'anno (da un lato speriamo non ci sia nulla da dover uscire), ma se così non fosse, forse sarebbe opportuno che qualcuno lo richiamasse un attimo e per qualcuno non intendo poteri forti e/o occulti, ma semplicemente i suoi superiori, affinchè selezioni un attimo con attenzione le persone che va a prendere di petto e valuti meglio le proprie azioni.
    Francesi o non francesi, ciclisti dopati o meno, le perquisizioni sono comunque una forte invasione della sfera privata da farsi a ragion veduta, si spera non solo sulla scorta di qualche voce di corridoio, anche dell'ambiente, magari semplicemente invidiosa.