News #Patrick Konrad

TdF 2021: Patrick Konrad vince la 16^ tappa

TdF 2021: Patrick Konrad vince la 16^ tappa

Piergiorgio Sbrissa, 13/07/2021

Patrick Konrad (Bora-Hansgrohe) ha vinto la 16^ tappa del Tour de France, 169km tra El Pas de la Casa e St. Gaudens. Il campione austriaco dopo aver partecipato alla fuga di giornata ha attaccato in solitaria a 39km dal traguardo, battendo di 42″ Sonny Colbrelli (Bahrain-Victorious) e Michael Matthews (Bike Exchange).

Konrad ha tenuto una media di 40,1km/h durante gli ultimi 39km, quelli del suo attacco solitario. È il 3° austriaco nella storia a vincere una tappa al Tour. Il primo, Max Bulla vinse la propria seconda il 13 luglio 1931, esattamente 90 anni fa.

Invariate le classifiche delle maglie, a parte Sonny Colbrelli che torna 3° in quella a punti. Tadej Pogačar in sereno controllo della maglia gialla prima delle ultime due tappe pirenaiche, entrambe con arrivo in salita. La prima, 4368mt di dislivello, con arrivo al Col du Portet; la seconda, 3555mt di dislivello, con arrivo a Luz Ardiden.

 

Commenti

  1. Francutio:

    Il dislivello dipende come è distribuito però, la salita più dura negli ultimi 100 km in quelle tappe del Delfinato era di 7 km a 5.5%, obiettivamente molto meno ostica di quanto affrontato con successo in questo Tour e molto meno ostico di quanto ci sarà alle Olimpiadi. E sul Mikuni Pass (7 km al 10%) non esiste che la gara resti controllata, gli scalatori (che partano dal gruppo o da eventuali fughe) hanno solo quella possibilità di sbarazzarsi degli uomini veloci...
    Ah! Non pensavo ci fosse una salita così dura. Pensavo al Fuji ma non è durissimo e relativamente lontano dal traguardo.
  2. longjnes:

    Colbrelli andava bene ed aveva anche gambe, prova ne è che nel finale ha fatto un bello sprint e una bella progressione, sia nella contropendenza ai -6 che nel falsopiano che porta all'arrivo. Per vincere queste gare bisogna in primis rischiare di perderle, troppo attendismo ti porta ad arrivare secondo, se hai gamba devi provarci nel momento in cui si decidono i giochi, non puoi pensare di rimanere nel gruppetto sperando che gli altri ti riportino sotto. Bell'azione dell'uomo Bora, Coraggiosa e gran gamba!
    Tutto corretto, ma quando sei uno veloce generalmente tendi ad aspettare la volata senon ci sono condizioni di corsa atipiche. Colbrelli e Watthews hanno fatto tutto perfettamente, piuttosto è stato l'austriaco a trovare il momento giusto e giocarsi il Jolly.