Una serie di attacchi nel finale da parte dei favoriti, con la miccia accesa da Alejandro Valverde (Movistar) ai -10km, ma anche la solita marcatura a uomo su Peter Sagan (Bora-Hansgrohe) che, seppur in ottima giornata controllava i rivali rispondendo ai vari attacchi con facilità, ma sull’attacco di Michael Valgren (Astana) l’unico a seguire è stato Roman Kreuziger (Scott-Mitchelton), e cosi il finale è stato scritto, con il danese che ha facilmente battuto allo sprint il ceco. Enrico Gasparotto, sempre in spolvero in questa corsa, ha completato il podio. Sprint degli inseguitori regolato da Sagan senza problemi, per un 4° posto che oggi sa di spreco.
Per Valgren, 26, è il secondo successo di prestigio stagionale, dopo la vittoria  nella prima classica belga di stagione, il circuito Het Niuewsblad.