teamsky-catalog816x735 (1)

Giovedì scorso il Team Sky ha pubblicato, come impone la legge britannica, il proprio consuntivo 2016, il quale ammonta a 35 milioni di euro, contro i 28 del 2015. Le altre squadre non comunicano i propri budget, ma quello del Team Sky è considerato come il più elevato del gruppo, praticamente avendo raddoppiato rispetto il primo anno di attività nel professionismo nel 2010 (16,5 milioni di euro).

Tra gli introiti si può notare come 26,7 milioni provengano da Sky UK, Sky Italia e 21st Century Fox, mentre 3,7 milioni dagli sponsor tecnici Pinarello, Rapha e Shimano. Mentre il costo degli stipendi e dello staff conta 27,7 milioni.

Da notare come Sky UK e 21st Century Fox detengano rispettivamente l’85% ed il 15% della Tour Racing Limited, proprietaria della licenza. Sky Italia è passata da azionista a semplice sponsor già nel 2016.

Nel 2015 il Team Sky aveva un budget in linea, anche se leggermente inferiore, a quello del 2014, mentre nel 2016 il balzo in avanti è notevole, probabilmente propulso dalla vittoria di Froome al Tour e da quella di Poels alla Liegi. La doppietta Tour-Vuelta potrebbe significare un ulteriore progresso.

Tanto per dare un metro di paragone, nel 2015 il budget della Tinkoff è stato di 22,8 milioni, quello della AG2r 14,1 milioni (Sky 29,1 milioni).