Chris Anker Sørensen morto in un incidente stradale

Chris Anker Sørensen morto in un incidente stradale

Piergiorgio Sbrissa, 19/09/2021

L’ex professionista danese Chris Anker Sørensen è morto ieri a 37 anni vittima di un incidente stradale. Secondo il sito belga Sporza Sørensen sarebbe stato urtato da un’automobile mentre era in bicicletta.

Anker Sørensen dopo la carriera professionistica era diventato un commentatore televisivo, e si trovava in Belgio proprio per commentare i mondiali su strada di Leuven che iniziano oggi.

Anker Sørensen in 13 anni di carriera ha ottenuto 5 vittorie in carriera, tra cui l’acuto della vittoria alla 8^ tappa del Giro d’Italia 2010.

Condoglianze alla famiglia.

 

 

Commenti

  1. Quei numeri lasciano il tempo che trovano. 44 morti rapportati a quanti ciclisti sulle strade? Quanti sono morti per loro colpe/errori? il 50% sono over60, questo dovrebbe far riflettere. Magari grazie alle regalie di stato si e' messa per strada gente che in bici non ci sa andare neanche con le rotelle, ho visto "ciclisti" andare in giro con i figli sulla canna, roba da galera.
  2. RamboGuerrazzi:

    la soluzione proposta: "casco obbligatorio". Con questa gente qui, diventare talebani è una necessità.
    A mio parere il casco in bici dovrebbe essere obbligatorio a prescindere...Poi se ti travolge un auto magari non ti serve perchè ti passa sopra come uno schiacciasassi,pero' andare in bici col casco evita craniate per terra anche in una banale caduta da soli, senza coinvolgimento di automobilisti cecchini.
    Per il resto siamo sulle strade e il rischio è congenito,purtroppo c'è chi guida con la testa nel sacco...e ci sono sempre più automobili che circolano.
    Sorensen RiP