Divieti per coronavirus: come ti comporti?

5.117

È della scorsa notte la notizia dell’ampliamento della zona rossa a tutta la Lombardia e ad altre 11 province italiane. Vietato uscirne, vietato entrarne, soprattutto per motivi futili come potrebbe essere un giro in bicicletta.

Al di là di questo, gli spostamenti interni devono essere tenuti ad un minimo: “Evitare in modo assoluto ogni spostamento all’interno dei territori salvo che per spostamenti motivati da indifferibili esigenze lavorative o situazioni di emergenza“. In parole povere, si invita la popolazione a stare il più possibile in casa fino al 3 aprile.

Come ti comporti? Eviterai anche il giretto in bici nel parco, oppure farai del movimento fisico evitando di incontrare altre persone?

 

Commenti

  1. Number of the beast:

    Un decesso è sempre una persona che muore, qualsiasi sia l'età.
    Una persona è madre, padre, fratello o semplice amico fino all'ultimo giorno di vita.
    La mancanza per i familiari e amici è sempre fonte di dolore.
    piuttosto non vorrei e spero proprio di no che questo fosse l'ultimo tabù che un virus bastardo potrebbe abbattere , si e' creduto ad una semplice influenza, a una cosa facilmente controllabile e un simil bufala / congiura , a che uccide solo vecchi moribondi.
    in francia la meta' degli intubati ha meno di 60nni... speriamo siano piu' forti e sopravvivano , comunque non sara' piacevole per loro , poveretti.
  2. samuelgol:

    Purtroppo è così. Ogni volta che vado, trovo più gente in fila fuori. Segno che sono sempre di più quelli che invece di fare la spesa grossa, ne approfittano come scusa per uscire….anche persone anziane. Ci sono certe vecchiette per giunta che sono le più accanite nel passarti avanti, fidando sul fatto che magari non stai a questionarci.
    I vecchietti sono sempre i più tremendi , sarà un retaggio di quando pativano la fame
Articolo precedente

Le misure anti-virus alla Paris-Nice

Articolo successivo

Nuove limitazioni alla Paris-Nice

Gli ultimi articoli in News