Egan Bernal nuovamente operato alla schiena

106

Egan Bernal è stato nuovamente operato chirurgicamente alla schiena ieri. La clinica universitaria de la Sabana, a Chia, in Colombia, ha informato con uno dei suoi regolari comunicati, che alcune immagini diagnostiche avevano evidenziato la necessità di operarlo nuovamente a livello delle colonna vertebrale per favorire il processo di riabilitazione”.

L’intervento è servito a “migliorare la stabilità biomeccanica” del paziente, ed è terminato nella serata di ieri “con eccellenti risultati e senza complicazioni”.

Sull’incidente del corridore colombiano si è recentemente espresso Chris Froome, anche lui vittima di un brutto incidente, seppur non grave come quello di Bernal: “Non c’è bisogno di… fare domande impegnative sui suoi infortuni, quando tornerà in bicicletta, se sarà di nuovo ai massimi livelli, etc…
Ovviamente Egan Bernal ha avuto un terribile incidente in Colombia. Francamente, non penso che qualcuno dovrebbe davvero interrogarsi  sull’intera portata delle sue ferite. Quello di cui ha bisogno in questo momento sono i suoi amici e la sua famiglia e lavorare attraverso questa fase un passo alla volta e concentrarsi sul ritorno alla vita normale. Il ciclismo è un pensiero di cui occuparsi poi.”

Commenti

  1. leandro_loi:

    È già eccezionale così. Anche se dovessero"tenerlo" in piedi, non lo farebbero se corresse rischio alcuno a stare così.
    Ah questo è sicuro,
    Non penso mica che quelli che lo hanno in cura lo vogliano rovinare.
  2. Allora, pensavo avesse ginocchio e femore in pessime condizioni. Invece la situazione è molto meglio di quel che pensassi ( io e credo tutti noi). Si alza in piedi, piega le gambe.
    Non dico sia già guarito, assolutamente no, ci mancherebbe, però visto così potrebbe già tornare in corsa quest'anno ( vediamo come va il femore) magari a settembre, ma non credo, o comunque essere ristabilito già 100 % per il 2023. Poi le prestazioni si vedrà, ma vederlo già in piedi oggi ci da un sospiro di sollievo enorme , ovviamente in primis per la vita e poi per la carriera sportiva.
  3. Beh la frattura al femore di sicuro allora era molto diversa da quella di Froome. Se non ricordo male Froome aveva avuto una frattura esposta.
Articolo precedente

Cycling Sports Group cerca Bike Tech Expert

Articolo successivo

La BikeExchange si ritira dalla Volta a la comunitat Valenciana

Gli ultimi articoli in News