Filippo Ganna si conferma campione del mondo a cronometro

Filippo Ganna si conferma campione del mondo a cronometro


Piergiorgio Sbrissa, 19/09/2021

Al secondo tempo intermedio il gap tra Filippo Ganna e Wout Van Aert era di solo 0”84 nella cronometro mondiale. Da lì al traguardo però l’italiano ha gestito alla perfezione la propria prestazione, vincendo con 5,4″ di vantaggio sul belga, e 44″ sull’altro belga Remco Evenepoel, bronzo (il quale è stato penalizzato dall’aver perso la borraccia a metà percorso).

Ganna conserva quindi la maglia iridata di specialità. E lo ha fatto segnando la velocità media più alta mai registrata ad un mondiale a cronometro: 54.37km/h.

Stagione su strada finita nel migliore dei modi per Ganna, che ora preparerà i mondiali su pista.

 

Commenti

  1. gazibo83:

    Ciao sono contento abbia vinto ganna ma se qualcuno si ricorda al giro d Italia avevano spiegato che la bici di ganna la Pinarello bolide gli faceva guadagnare 1 secondo al km confronto alle altre bici, quindi a parità di bici van aert l avrebbe potuto battere, questo è solo un mio parere in base al dato fornito poi conta sempre lo stato di forma e la gamba però a me qualche dubbio resta ...
    boh, le gallerie del vento o laboratori per test similari oramai sono un po' ovunque. non è nemmeno detto che la bici di ganna sia più veloce di quella di van aert. potrebbe essere il contrario. chi dice del guadagno in secondi deve dire anche rispetto a cosa. e dubito che sono state messe a confronto queste bici diverse con lo stesso test.
    poi l'aerodinamica non è tutto, c'è anche un discorso di resa della spinta. confronti sulla resa totale di una bici è difficile farli.
    questo non è per dire che una bici vale l'altra, ma bisogna diffidare di certi confronti.
  2. longjnes:

    con le gambe di ieri secondo me ci mette meno di un ora:-)xxxx
    Filippo Ganna è così forte da fare il record dell'ora in meno soli 18 minuti!

    p.s.: da leggere come le battute su Chuck Norris! @longjnes hai inventato una barzelletta e quindi hai tutta la mia stima!
    p.p.s.: ho compreso che era un'ironia voluta.
  3. andry96:

    Non proprio

    La resistenza aerodinamica è data principalmente dalla differenza di pressione fra l'aria davanti al corpo in movimento ( dove la pressione aumenta ) e l'aria dietro al corpo dove si crea una scia turbolenta a bassa pressione
    La scia è proprio la zona che crea più resistenza e perciò qualcosa che va a limitarla o modificarla può avere effetti anche importanti sulla resistenza all'avanzamento

    Perciò non mi sembra assolutamente una cosa campata per aria
    no infatti non è campata in aria. però in campo aperto come gia stimato da qualcuno devi stare proprio a ridosso del ciclisa per fargli sentire un piccolo effetto spinta. un ammiraglia a 5-6 metri (già molto vicino)per me non fa nulla.