Giro 2021: Egan Bernal vince la 16^ tappa e aumenta il vantaggio in classifica generale

Giro 2021: Egan Bernal vince la 16^ tappa e aumenta il vantaggio in classifica generale

Piergiorgio Sbrissa, 24/05/2021

[Comunicato stampa] Cortina d’Ampezzo, 24 maggio 2021 – Egan Bernal (Ineos Grenadiers) ha vinto in solitaria la tappa 16 del centoquattresimo Giro d’Italia, la  Sacile – Cortina d’Ampezzo, di 153 km.

Al secondo e terzo posto si sono classificati rispettivamente Romain Bardet (Team DSM) e Damiano Caruso (Bahrain Victorious).

Con questo successo Egan Bernal (Ineos Grenadiers) rafforza la Maglia Rosa e guida la classifica generale.

RISULTATO DI TAPPA
1 – Egan Bernal (Ineos Grenadiers) – 153 km in 4h22’41”, media 34.947km/h
2 – Romain Bardet (Team DSM) a 27″
3 – Damiano Caruso (Bahrain Victorious) s.t.
4 – Giulio Ciccone(Trek-Segafredo) a 1’18”
5 – Hugh Carthy (EF Education – Nippo) a 1’19”

CLASSIFICA GENERALE
1 – Egan Bernal (Ineos Grenadiers)
2 – Damiano Caruso (Bahrain Victorious) a 2’24”
3 – Hugh Carthy (EF Education – Nippo) a 3’40”
4 – Aleksandr Vlasov (Astana – Premier Tech) a 4’18”
5 – Simon Yates (Team BikeExchange) a 4’20”

MAGLIE

  • Maglia Rosa, leader della classifica generale, sponsorizzata da Enel – Egan Bernal (Ineos Grenadiers)
  • Maglia Ciclamino, leader della classifica a punti, sponsorizzata da Segafredo Zanetti – Peter Sagan (Bora – Hansgrohe)
  • Maglia Azzurra, leader del Gran Premio della Montagna, sponsorizzata da Banca Mediolanum – Geoffrey Bouchard (AG2R Citroen Team)
  • Maglia Bianca, leader della Classifica dei Giovani, sponsorizzata da Intimissimi Uomo – Egan Bernal (Ineos Grenadiers)

Il vincitore di tappa, la Maglia Rosa Egan Bernal subito dopo l’arrivo, ha dichiarato: “Questa è una grande vittoria, vincere in Maglia Rosa è speciale. Anche per questo mi sono levato la mantellina nel finale per mostrare questa Maglia sul traguardo. Oggi volevo fare qualcosa di speciale per questo ho attacato sul Passo Giau. È stata una tappa dura, resa anche più difficile dal meteo ma ho avuto la mentalità giusta sin dall’inizio della tappa. Ero pronto a soffrire e adesso sono veramente contento di questo successo!”.

Commenti

  1. Doctor Speck:

    Considerando che ieri hanno fatto comunque 4000m D+ (almeno a giudicare dalle stravate), e che gli ultimi sono arrivati a 49', credo che ci sarebbero stati seri problemi di tempo massimo per più di qualcuno con la tappa intera :wacko:
    C'è da dire che con la tappa così il gruppetto ha fatto il Giau davvero a spasso. Visconti ci ha messo due minuti più di me che mi fermavo a fare le foto... (e anche visconti si è fermato a fare i selfie con i tifosi). Sempre visconti ci ha messo quasi 20' più di Bernal.
    Con la tappa vera avrebbero spinto di più.
  2. FDG:

    All'arrivo sembrava abbastanza 'tranquillo'
    All'arrivo era dopo 20 km di discesa. Avrà recuperato un po'. In cima al Giau dubito che fosse fresco come una rosa.
    Anche i fenomeni quando attaccano fanno fatica.
    "Non diventa mai più facile, vai solo più veloce" cit. Eddy Merckx.
  3. bianco222:

    All'arrivo era dopo 20 km di discesa. Avrà recuperato un po'. In cima al Giau dubito che fosse fresco come una rosa.
    Anche i fenomeni quando attaccano fanno fatica.
    "Non diventa mai più facile, vai solo più veloce" cit. Eddy Merckx.
    Sicuro, però fosse stato completamente stravolto lo avremmo visto un po' diverso, insomma, dopo la discesa aveva recuperato bene. Per questo ormai al netto di incidenti specifici, sembra avere il giro in tasca.