News #giro 2021

Giro 2021: Peter Sagan vince la 10^ tappa

Giro 2021: Peter Sagan vince la 10^ tappa

Piergiorgio Sbrissa, 17/05/2021

[Comunicato stampa] Foligno, 17 maggio 2021 – Peter Sagan (Bora – Hansgrohe) ha vinto la decima tappa del centoquattresimo Giro d’Italia, la L’Aquila – Foligno, di 139 km. Al secondo e terzo posto si sono classificati rispettivamente Fernando Gaviria (UAE Team Emirates) e Davide Cimolai (Israel Start-Up Nation).

Egan Bernal (Ineos Grenadiers) conserva la Maglia Rosa di leader della classifica generale. 
Remco Evenepoel e Egan Bernal sono transitati in seconda e terza posizione allo sprint intermedio (Campello sul Clitunno – km 121.2). I due corridori hanno conquistato rispettivamente 2” e 1” di abbuono.

RISULTATO DI TAPPA
1 – Peter Sagan (Bora – Hansgrohe) – 139 km in 3h10’56”, media 43.680 km/h
2 – Fernando Gaviria (UAE Team Emirates) s.t.
3 – Davide Cimolai (Israel Start-Up Nation) s.t.

CLASSIFICA PROVVISORIA
1 – Egan Bernal (Ineos Grenadiers)
2 – Remco Evenepoel (Deceuninck – Quick-Step) a 14”
3 – Aleksandr Vlasov (Astana – Premier Tech) a 22”

MAGLIE

  • Maglia Rosa, leader della classifica generale, sponsorizzata da Enel – Egan Bernal (Ineos Grenadiers)
  • Maglia Ciclamino, leader della classifica a punti, sponsorizzata da Segafredo Zanetti – Peter Sagan (Bora – Hansgrohe)
  • Maglia Azzurra, leader del Gran Premio della Montagna, sponsorizzata da Banca Mediolanum – Geoffrey Bouchard (AG2R Citroen Team)
  • Maglia Bianca, leader della Classifica dei Giovani, sponsorizzata da Intimissimi Uomo – Egan Bernal (Ineos Grenadiers), indossata da Remco Evenepoel (Deceuninck – Quick-Step)

Il vincitore di tappa Peter Sagan, subito dopo l’arrivo, ha dichiarato: “Un’ottima giornata. Devo ringraziare tutta la squadra perchè come sempre vanno a tutta e danno il 100% per me. Oggi abbiamo staccato alcuni velocisti sull’ultima salita, non tutti perchè corridori come Gaviria e Viviani sono arrivati in volata. Sono veramente contento di questo successo! Anche se non posso sempre battere i velocisti puri, nei finali come questo e quando facciamo corsa dura posso ancora fare bene”.

La Maglia Rosa Egan Bernal, ha dichiarato: “Non avevo previsto di fare lo sprint intermedio. Ho visto che c’era l’opportunità di prendere l’abbuono e ci ho provato. Ho preso solo un secondo ma non ho speso energie. La corsa è stata più difficile di quanto pensassimo questa mattina. La Bora – Hansgrohe ha fatto un ottimo lavoro per rendere la corsa dura e provare a vincere la tappa. Domani mi allenerò un po’, poi mi preparerò per l’importantissima frazione di mercoledì”.

Commenti

  1. Volata inspiegabile dell'uomo Ineos che è andato a togliere un secondo di abbuono a Bernal. Ha fatto la volata col risultato di danneggiare il suo compagno. In genere queste ingenuità non te le aspetti specie in Ineos dove avevano preparato e lanciato lo sprint intermedio.

    Comunque sulla Gazzetta, che nella versione mobile costringe a scorrere pagine di calcio prima di un trafiletto sul giro, scrivono

    "al traguardo volante che assegna abbuoni per la generale Remco Evenepoel lancia la sfida alla maglia rosa Egan Bernal, difeso a meraviglia dal compagno di squadra Narvaez"
    Quindi forse allucinazione collettiva (o mia). Non sono 3-2-1 gli abbuono? Proprio a meraviglia
  2. Si beh poi il tutto avviene in pochi secondi a 60 all ora...non è che ci sia tutto questo tempo di pensare....l istinto è stato quello di nn far vincere Evenepoel..nn ha sbagliato x me...