Julian Alaphilippe conserva il titolo mondiale

Julian Alaphilippe conserva il titolo mondiale

Piergiorgio Sbrissa, 26/09/2021

Julian Alaphilippe ha fatto il bis, vincendo il campionato del mondo a Leuven, in Belgio. Primo francese a vincere due titoli mondiali in linea. Ha battuto la concorrenza con l’ultimo di 4 attacchi ripetuti sui muri fiamminghi, decisivo quello ai -17km, e poi mantenendosi sempre in vantaggio di 10-15″ sui diretti inseguitori: Neilson Powless (USA), Michael Valgren (Danimarca), Dylan van Baarle (Paesi-Bassi) e Jasper Stuyven (Belgio). Alaphilippe è arrivato in solitaria con 32″ di vantaggio. La volata ristretta per i piazzamenti è stata vinta da van Baarle, argento, seguito da Valgren, bronzo.

Belgio a bocca asciutta ed anche beccato da Alaphilippe: “nel finale i tifosi mi chiedevano di rallentare e non hanno avuto parole carine per me…voglio ringraziarli perché mi hanno veramente motivato”. Un tifoso gli ha anche lanciato un bicchiere di birra.

Sonny Colbrelli primo degli italiani: 10°.

 

Commenti

  1. samuelgol:

    Volate intendevo quelle ristrette da classiche. Non robe tipo Campi Elisi. Se sei lento, anche se siete in due, quell'altro sa che la volata è sua e quindi devi averne per staccarlo. Come a Trento. Devi essere almeno un Alaphilippe o a quanto pare (Liegi) anche un Pogacar o Roglic.
    In realtà non l'ho mai visto in queste situazioni, europeo a parte, dove però era contro uno sprinter "vero". Ma per arrivare al livello dei 3 che dici mi sa che deve allenarsi tanto tanto. Io l'ho sempre e solo visto andare in progressione.

    Alaphilippe poi, se in palla (ed ha rinunciato alle olimpiadi per il mondiale, quindi non c'erano grandi dubbi) non lo vede nessuno in salite corte e ripide. Per me solo MvdP e Pidcock, ma se sono in palla pure loro.

    Comunque, a maggior ragione, Remco non il corridore ideale per ieri. In particolare se si considera che il Belgio aveva Stuyven, che, al solito, non sarà nei radar di quelli che considerano solo la Cycling Super League, ma è uno che ha vinto una Sanremo, una Omloop, una KBK epica (una fuga bestiale), ed ha due quarti ed un 5° posto a Roubaix e Fiandre. Tradotto: un corridore che se lo sognano 3/4 delle nazionali in gara.
  2. TheLordofBike:

    Io rimango ancora allibito a pensare che il CT Belga abbia mandato uno dei più forti atleti a sua disposizione all'attacco già a 180km dall'arrivo....cioè tra tutti quello mandi?....A sto punto tanto valeva mandarci VWA (giusto per fare la battuta)

    Per giunta poi ha messe gli altri ad inseguirlo pure (avevano un fenomeno fuori e dietro gli altri che tiravano).

    Boh...
    Veramente boh...
  3. samuelgol:


    pianpianello:

    Cosa aspettiamo a dare la cittadinanza italiana a Evenepoel? Tanto anche se non ottenesse grandi risultati nel ciclismo, male che vada possiamo usarlo come calciatore al posto di Immobile.
    samuelgol:

    You cannot be serious man!!!!
    Pare che la FCI ci abbia provato. Sull'ingaggio c'era un accordo, ma Dagnoni non è riuscito a garantire le frites buone come al baracchino sotto casa e non se n'è fatto più nulla :==