Nuove Fulcrum: Wind 40 DB – Wind 55 DB – Wind 40 C

Nuove Fulcrum: Wind 40 DB – Wind 55 DB – Wind 40 C

03/07/2019
Whatsapp
03/07/2019

[Comunicato stampa]

Si potrebbe dire che Wind sia la ruota giusta al momento giusto: tutte le caratteristiche più apprezzate e ricercate in una ruota da bici da corsa disc brake si ritrovano in un progetto nuovo, ben bilanciato, dalle tecnologie d’eccellenza e due tra le altezze del profilo più richieste: 40 mm e 55 mm.

Partendo dall’inizio, dalla genesi di questo nuovo progetto, è interessante notare come, nascendo dall’evoluzione dei tanto apprezzati modelli Racing Quattro Carbon, sia diventato poi una vera propria rivoluzione: una ruota completamente nuova, che cambia e migliora ogni componente fondamentale. Cerchio, raggi e mozzi, tutto nuovo, nati per lavorare assieme come ruota completa e impeccabile.

Il nuovo cerchio, riprogettato per accoppiarsi con i nuovi standard di copertura più generosi, è frutto dell’unione di più strati di carbonio accoppiati con sapienza, culminando esternamente con un moderno unidirezionale. Un mix vincente di prestazioni, solidità, gusto estetico e piacere di guida, senza voler sfruttare soluzioni più estreme riservate ai modelli di punta per la competizione.

Nel disegnare i nuovi profili Wind, il nostro reparto R&D ha sfruttato le competenze sull’aerodinamica guadagnate durante gli studi svolti negli ultimi anni, grazie ai quali sono nati i profili con cui oggi corrono le nostre squadre nel World Tour, e le ha inserite in un contesto diverso ma ugualmente d’eccellenza.

I profili del cerchio di Wind da 40 e 55 mm presentano un disegno aerodinamico molto largo (27 mm) con un naso molto pronunciato da 8 mm in grado di esprimersi al meglio nella penetrazione dell’aria, creando un elemento di continuità con lo pneumatico senza interrompere il flusso: si evita quindi l’insorgere di turbolenze dissipative e si garantisce il massimo controllo anche in condizioni di vento non frontale.

Il canale interno del cerchio è il massimo che si possa desiderare: 2-Way FitTM, perciò tubeless fin dalla nascita, largo 19 mm. Questo assicura un perfetto accoppiamento con copertoni da 25 e 28 mm (pur accettando anche i 23) ed esalta la forma delle coperture più generose permettendo di creare il profilo continuo con il cerchio descritto precedentemente.

 

Un altro dettaglio costruttivo che può dare un’idea della cura con cui è stato progettato e creato il nuovo cerchio è la tecnologia Mo-MagTM, un vero valore aggiunto per la struttura in carbonio: nessun foro è necessario per montare i raggi, nessuna trasformazione è necessaria per passare ai copertoni tubeless, nessuna lavorazione meccanica crea interruzioni della continuità dei filamenti di carbonio.

Questo aumenta la solidità e la rigidezza del cerchio: le sensazioni in sella saranno esaltanti.

A completare il set-up, e a far sì che il cerchio possa esprimersi al meglio, troviamo 24 raggi straight pull, e i mozzi in alluminio finemente lavorati al CNC. La scelta di utilizzare l’alluminio monoblocco permette di non subire in alcun modo lo stress torsionale creato dalla natura asimmetrica della trasmissione e dei dischi freno, mentre il disegno regolare dei raggi permette loro di suddividere in modo equo e bilanciato le forze di trazione durante gli scatti e le frenate più violente.

La nuova Wind DB sarà disponibile nella configurazione più richiesta e apprezzata per le ruote disc brake di alta gamma: dischi AFSTM e assi passanti HH12-100 mm all’anteriore e HH12-142 mm al posteriore. Questa configurazione nativa non fa uso di alcun adattatore garantendo così la massima precisione e rigidezza dell’insieme.

Per quanto riguarda i corpetti ruota libera, non ci saranno limitazioni nella scelta della trasmissione, in quanto tutte le opzioni sono già previste: Shimano HG11, XDr o Campy.

Accanto alle versioni per Disc Brake, sarà disponibile anche un restyling della versione per freni tradizionali (caliper), sempre in carbonio unidirezionale e alta 40 mm. La nuova Wind riceverà il trattamento al laser AC3TM sulla pista frenante: la lavorazione tramite laser permette di eliminare le tracce di resina dalla superficie di contatto con i pattini con una precisione mai vista prima. Grazie a questa evoluzione, la frenata migliora in tutte le condizioni fino a toccare 30% nelle situazioni più complicate, sotto la pioggia.

Wind non rappresenta oggi solamente il punto d’ingresso al carbonio nella gamma Fulcrum, ma una scelta di sostanza, che permette fin dai primi metri di cambiare completamente il carattere della propria bici.

È la risposta ad una volontà chiara: non si è cercato qui di spingere ogni dettaglio verso il limite, ma di unirlo agli altri in un pacchetto di soluzioni tecniche eccellenti, dettagli aerodinamici e materiali di qualità apprezzabili da tutti, per concedere alla propria bici un upgrade intelligente e sicuramente in grado di farvi felici.

60
Rispondi

Devi fare il Login per commentare
57 Comment threads
3 Thread replies
0 Followers
 
Most reacted comment
Hottest comment thread
25 Comment authors
Bonus79Gall_i_need_is_bikeCgasht Recent comment authors

This site uses Akismet to reduce spam. Learn how your comment data is processed.

  Sottoscriviti  
Più nuovo più vecchio più votato
Notificami
salomone
Member
salomone

Sarò un reduce dei “vecchi tempi” delle ruote leggere, ma il rapporto fra costo/peso di queste ruote DI CARBONIO mi lascia di stucco!!!

I
Member
ilgrosso

Perfettamente d’accordo, qui si maschera del trucco con tecnologia, come i nuovi manubri integrati, e si fanno lievitare i prezzi in maniera indecente.

H
Member
hal999

Sbaglio o il gruppo è della concorrenza?

ghiro.
Member
ghiro.

E secondo te perchè Campagnolo anni fa ha creato il marchio Fulcrum?

charlietrotter
Member
charlietrotter

Quindi le Wind 40 C sostituiscono le F4 carbon ?

K
Member

Poi dici che uno si incazza, ma perchè non utilizzano queste grafiche sulle Speed 40 e 55 T? Sono stupende.

jacknipper
Member
jacknipper

1100-1200€ per una ruota da quasi 1,7kg … mah

XSandro
Member
XSandro

Vero che il peso non è tutto…ma vista l’agguerrita concorrenza…potevano limare un po sotto questo aspetto…almeno rimanere sui 1.5 kg….anche perché il costo non è da saldo…

maurocip
Member

belle sono belle… ma il peso non entusiasma…

maurocip
Member
Ser pecora

Tutto vero*, ma c'è da considerare che è una ruota per copertone da 55mm di altezza, larga 27mm….se guardate alla concorrenza il peso grossomodo è quello: DtSwiss, Enve, etc…

*a cui vanno aggiunti i dischi e la ghiera di chiusura, che facile sono altri 500gr (in più rispetto alle Rim)

infatti il peso non entusiasma per quello… è allineato alla concorrenza, quindi è quello che è.
Resta il lato estetico (indubbiamente molto bello) ed alcune caratteristiche tecniche (2-way fit, canale, ecc) ma alla fine sono sempre ruote da 2 kg…

robeambro
Member

Non capisco chi si lamenta del prezzo e ancor meno chi si lamenta del peso. E' una ruota a profilo medio-alto fatta per prediligere l'aerodinamica, e non e' il top di gamma quindi certo non ha soluzioni di fino per contenere il peso.. E considerando che quelli sono prezzi di listino cui si potra' sicuramente rosicchiare qualcosa.. Direi che tutto sommato il prezzo non e' eccessivo.

BrunoDM
Member

robeambro Non capisco chi si lamenta del prezzo e ancor meno chi si lamenta del peso. E' una ruota a profilo medio-alto fatta per prediligere l'aerodinamica, e non e' il top di gamma quindi certo non ha soluzioni di fino per contenere il peso.. E considerando che quelli sono prezzi di listino cui si potra' sicuramente rosicchiare qualcosa.. Direi che tutto sommato il prezzo non e' eccessivo. Ma infatti ci vorrebbe sempre buon senso. Ruote disc meno pesanti ci saranno sicuramente (roval clx50 ad es.) ma queste costano meno della metà Le grafiche…come ho sempre detto, bastava togliere quegli adesivi… Read more »

jacknipper
Member
jacknipper
Ser pecora

Tutto vero*, ma c'è da considerare che è una ruota per copertone da 55mm di altezza, larga 27mm….se guardate alla concorrenza il peso grossomodo è quello: DtSwiss, Enve, etc…

*a cui vanno aggiunti i dischi e la ghiera di chiusura, che facile sono altri 500gr (in più rispetto alle Rim)

tutto giusto … le classiche ruote accattivanti esteticamente, percui faranno felici molti esteti della bici, ma che non hanno altro senso …

R
Member

robeambro Non capisco chi si lamenta del prezzo e ancor meno chi si lamenta del peso. E' una ruota a profilo medio-alto fatta per prediligere l'aerodinamica, e non e' il top di gamma quindi certo non ha soluzioni di fino per contenere il peso.. E considerando che quelli sono prezzi di listino cui si potra' sicuramente rosicchiare qualcosa.. Direi che tutto sommato il prezzo non e' eccessivo. da possessore ormai quasi decennale di ruote in alluminio a basso profilo e in carbonio medio profilo (40 e 50), per me i discorsi sull'aerodinamica sono delle gran fregnacce e l'unica differenza sostanziale… Read more »

robeambro
Member

@Ser pecora mi viene in mente il tuo post di qualche giorno fa.. State tutti con le mani nei capelli in redazione immagino :mrgreen:

R
Member

Ser pecora Mah, a me importa poco alla fine, mica vendo bici o ruote…sarebbe solo "costruttivo" sentire qualcuno che motiva le proprie affermazioni in qualche modo sensato. Secondo me c'è una grossa incomprensione degli ordini di grandezza per quanto riguarda il mondo bici. Mi pare ci sia gente che pensa che montando ruote da 80mm poi va a 50kmh fissi per magia. Quando poi in parole poverissime in realtà funziona cosi: prima tu arrivi a 50kmh, e poi se riesci a mantenerli le ruote da 80mm ti fanno risparmiare 4w rispetto quelle da 40mm. O girandola nell'altro senso: fai 300km… Read more »

XSandro
Member
XSandro

Ser pecora Mah, a me importa poco alla fine, mica vendo bici o ruote…sarebbe solo "costruttivo" sentire qualcuno che motiva le proprie affermazioni in qualche modo sensato. Secondo me c'è una grossa incomprensione degli ordini di grandezza per quanto riguarda il mondo bici. Mi pare ci sia gente che pensa che montando ruote da 80mm poi va a 50kmh fissi per magia. Quando poi in parole poverissime in realtà funziona cosi: prima tu arrivi a 50kmh, e poi se riesci a mantenerli le ruote da 80mm ti fanno risparmiare 4w rispetto quelle da 40mm. O girandola nell'altro senso: fai 300km… Read more »

R
Member

Ser pecora L'amatore può considerare il vantaggio sulla durata, come già detto: se fai un giro molto lungo il vantaggio non sarà di limare secondi a 50kmh, ma (anche molti) minuti a velocità più basse, che corrispondono a meno tempo in sella ed energie risparmiate. Più lungo il giro maggiore il risparmio. E vale lo stesso per il peso: sulla salitella del menga cambia niente, ma su tanto dislivello si. Ovvio che se uno mi prende come parametro il giro di 30km e 200mt di dislivello a 25kmh…banalizziamo pure che niente serve a niente. :pc: se il parecchio vantaggio sono… Read more »

Super Ciuk
Member

Mha, come avevo già detto delle Speed 40, non capisco perchè continuano a fare il canale da 19 (parlo delle disk), quando è oramai assodato che con cali più larghi ne guadagna il confort e la stabilità, vedi le enve con canale da 25 per copertonicini da 25 o 28

S
Member

Ser pecora Mah, a me importa poco alla fine, mica vendo bici o ruote…sarebbe solo "costruttivo" sentire qualcuno che motiva le proprie affermazioni in qualche modo sensato. Secondo me c'è una grossa incomprensione degli ordini di grandezza per quanto riguarda il mondo bici. Mi pare ci sia gente che pensa che montando ruote da 80mm poi va a 50kmh fissi per magia. Quando poi in parole poverissime in realtà funziona cosi: prima tu arrivi a 50kmh, e poi se riesci a mantenerli le ruote da 80mm ti fanno risparmiare 4w rispetto quelle da 40mm. O girandola nell'altro senso: fai 300km… Read more »

R
Member

Ser pecora Comunque, per chi ha difficoltà di comprensione del fenomeno consiglio questi due esperimenti: -aerodinamico: lasciando perdere i pro e le cronometro a 60kmh. Vi fate un giro di 200km a 23km/h (abbordabile per chiunque credo) con un bel pannello di plastica trasparente montato sul manubrio a mo'di parabrezza. Vi segnate il tempo. Poi lo rifate senza il parabrezza posticcio, vi segnate il tempo. Confrontate. -massa: vi fate una Oetztaler con la vostra solita bici. Ve la rifate con uno zaino con 1-2kg dentro. Confrontate i tempi. Se poi avete un pm confrontate i KJ totali spesi. La differenza… Read more »

R
Member

Ser pecora Qui si parlava di prodotti e ordini di grandezza di vantaggi/svantaggi. Se poi sei confuso e ti perdi per strada o a metà percorso ti viene voglia di una siesta la Fulcrum o la DtSwiss cosa deve fare? ;nonzo% devono? non devono niente, possono fare quel che vogliono. soprattutto se riescono a dire ad uno "in un giro di 300km in pianura risparmi 5 minuti con queste ruote", fanno benissimo a venderle. han venduto decine di migliaia di ruote "coi cuscinetti ceramici", possono riuscire a far la qualunque e il tutto perchè, semplicemente, non abbiamo il coraggio di… Read more »

robeambro
Member

Scaldamozzi ogni tanto Aggiungiamoci che le differenze in peso per un ciclista andrebbero rapportate al peso bici + ciclista, dove al contrario di un’auto il “guidatore” costituisce la quasi totalità del peso totale. 500 g in più o meno devono essere rapportati agli 80 kg ciclista + bici, non ai 7 kg di bici. Per le masse in movimento intervengono altri fattori E che ci sono tantissimi altri fattori che influenzano non solo la performance ma anche “l’esperienza” bdc, inteso come divertimento, semplicità, comfort, sicurezza. A volte sembra che le bdc siano come il merluzzo, “eeh 12.000€ per 8kg, ma… Read more »

R
Member

Ser pecora …anche qua…io ho fatto un esempio preciso: da 0 a 100kmh. E la differenza la devi misurare, perché a "sensazione" ti può sembrare qualunque cosa: tanto, poco, figata, super, etc.. E l'esempio in particolare verte sul fatto che una differenza a prima vista "piccola" (2") in realtà necessita di una differenza di potenza "enorme" per essere raggiunta. E quindi magari uno prima di decidere se spendere 20-30k eu (numeri a caso) in più per ottenere quella differenza ci dovrebbe pensare bene. Ovvio che poi uno (spero) non si compra l'auto in base all'accelerazione 0-100kmh e basta. Ci sono… Read more »

bach7
Member

ilgrosso Perfettamente d'accordo, qui si maschera del trucco con tecnologia, come i nuovi manubri integrati, e si fanno lievitare i prezzi in maniera indecente. quello che per molti può sembrare banale (tipo un cavo nascosto) in realtà non lo è. questo semplicemente perchè, già qualche anno fa, benché la tecnologia fosse disponibile, non garantiva di certo un funzionamento perfetto di tutti i componenti. oggi invece complice il progresso o l'evoluzione o l'introduzione di nuovi sistemi, il manubrio integrato risulta una soluzione esteticamente "vincente" e poco penalizzante sotto altri aspetti (tipo il peso). stesso discorso per queste nuove ruote. l'estetica è… Read more »

A
Member
alex74

Concordo con chi nota il peso eccessivo, ruote che stanno entro i 1200 g possono dare molti più vantaggi in tutte le condizioni ad un amatore che non un po di aerodinamica a 50 km/h.
Se corri una crono al Giro d’Italia ovviamente il discorso cambia…

R
Member

robeambro Tutti quelli che credono che l’aerodinamica sia una panzana hanno la facoltà di cambiare tutti questi componenti sulle bici di ultima generazione e anzi, perché mai guardare ai modelli nuovi, comprare le bdc vecchie con sconti stracciati. Sent from my iPhone using BDC-Forum mobile app non è questione di "credere", è che è così, la narrazione dell'aerodinamica, che sia su una ruota o su un telaio, è una sostanziale presa di giro: solo la testa di un ciclista impatta al vento più di tutto il telaio, ruote comprese. il profilo della ruota poi rimane dietro il tubolare, ha un… Read more »

robeambro
Member
RicktheQuick

con questo giochino dell'aerodinamica ci facciamo prendere tutti per i fondelli.

Per capire, pensi che invece il giochino dei 100-200g di peso in meno non sia una presa per i fondelli?

robeambro
Member
RicktheQuick

non è questione di "credere", è che è così, la narrazione dell'aerodinamica, che sia su una ruota o su un telaio, è una sostanziale presa di giro.

Non e' una presa in giro, e' fisica, cosi' come lo e' il peso. Che poi il vantaggio di performance dato dal peso o dall'aerodinamica sia o meno importante e/o percepibile, e' un altro discorso.

R
Member
robeambro

Per capire, pensi che invece il giochino dei 100-200g di peso in meno non sia una presa per i fondelli?

credo di sì, ma perlomeno mi paiono un dato "misurabile". poi tendenzialmente col calo di peso di un telaio o una ruota cambiano anche altri fattori che, messi tutti insieme, magari fanno funzionare meglio il pezzo. ai miei livelli di peso di certo 100g non cambiano un ciufolo, per uno di 50kg non so.

R
Member

robeambro Non e' una presa in giro, e' fisica, cosi' come lo e' il peso. Che poi il vantaggio di performance dato dal peso o dall'aerodinamica sia o meno importante e/o percepibile, e' un altro discorso. no, dire che una bicicletta è "il 7% più aerodinamica" è una presa in giro, non ha niente di fisico e così le ruote: se vai a 50km/h costanti per 100km allora…ma dove ci vai a 50 km/h per 100km? in un velodromo? è come dire "quest'auto è uguale a quest'altra, ma in più ha la funzione che se la lanci a gass pieno… Read more »

jacknipper
Member
jacknipper

a me pare che il discorso sia molto più semplice e senza tanti discorsi di fisica, aerodinamica ecc
un cerchio medio profilo (40-50) è, di fatto, un rimpiazzo tutto fare dei cerchi a basso profilo in alluminio: non perde in salita, non guadagna in pianura, piace generalmente di più
quindi per me (per me) o pesa quanto l'omologo in alluminio (meglio meno) ed è aerodinamico circapiùomenoquasi (meglio più) , oppure non spendo 1000€, oppure li spendo perchè li considero più fighi … ma senza tante menate su quanto siano performanti

robeambro
Member

RicktheQuick no, dire che una bicicletta è "il 7% più aerodinamica" è una presa in giro, non ha niente di fisico e così le ruote: se vai a 50km/h costanti per 100km allora…ma dove ci vai a 50 km/h per 100km? in un velodromo? è come dire "quest'auto è uguale a quest'altra, ma in più ha la funzione che se la lanci a gass pieno per 100km, raggiungi 5km/h in più". e dove cavolo ci vado a tavoletta per 100km? se il vantaggio non è percepibile, come quello delle sfere ceramiche, il vantaggio non esiste. la ruota è semplicemente più… Read more »

robeambro
Member

jacknipper a me pare che il discorso sia molto più semplice e senza tanti discorsi di fisica, aerodinamica ecc un cerchio medio profilo (40-50) è, di fatto, un rimpiazzo tutto fare dei cerchi a basso profilo in alluminio: non perde in salita, non guadagna in pianura, piace generalmente di più quindi per me (per me) o pesa quanto l'omologo in alluminio (meglio meno) ed è aerodinamico circapiùomenoquasi (meglio più) , oppure non spendo 1000€, oppure li spendo perchè li considero più fighi … ma senza tante menate su quanto siano performanti Nessuno si fa troppe menate credo, a parte quei… Read more »

kekino
Member

Ser pecora Comunque, per chi ha difficoltà di comprensione del fenomeno consiglio questi due esperimenti: -aerodinamico: lasciando perdere i pro e le cronometro a 60kmh. Vi fate un giro di 200km a 23km/h (abbordabile per chiunque credo) con un bel pannello di plastica trasparente montato sul manubrio a mo'di parabrezza. Vi segnate il tempo. Poi lo rifate senza il parabrezza posticcio, vi segnate il tempo. Confrontate. -massa: vi fate una Oetztaler con la vostra solita bici. Ve la rifate con uno zaino con 1-2kg dentro. Confrontate i tempi. Se poi avete un pm confrontate i KJ totali spesi. La differenza… Read more »

R
Member

robeambro 1. Il modo in cui il messaggio e' comunicato dal marketing, come "la bici e' il 7% piu' aerodinamica" non invalida la fisica che c'e' dietro. 2. Non so se hai nozioni di statistica, ma i test vengono fatti a 40/50km/h perche' permette di isolare meglio effetti statisticamente rilevanti che a velocita' piu' basse potrebbero essere confusi con errori random. Tutto qua. 2bis. Il fatto che i test si fanno a 45/50km/h non vuol dire che bisogna andare a quelle velocita'. Mi sa che non hai inteso il significato di "se vai a 45km/h risparmi X minuti". Non e'… Read more »

kekino
Member

Ser pecora Cioè una cosa detta cosi, "a sentimento" avrebbe lo stesso valore di una cosa misurata?Poi, furbamente, l'aerodinamica che non si vede è una fregnaccia, quando invece si tratta di una cosa tangibile" come il peso allora è presa seriamente. Quando l'ordine di grandezza non cambia, anzi, la maggior parte del tempo è meno influente dell'aerodinamica. E per fare un esempio recente. Questi sono due giri circa sullo stesso percorso (10km di una variante fatta per lavori), stesso dislivello, che ho fatto. La potenza ponderata è praticamente identica (considerando la precisione del Pm), ma in un caso avevo vento… Read more »

jacknipper
Member
jacknipper

robeambro Nessuno si fa troppe menate credo, a parte quei pochi qui dentro che gareggiano. Per gli amatori non e' importante, ci sta. Se anche ci fa risparmiare qualche secondo non e' che ce ne guadagnamo qualcosa, ci sta. E se anche gareggiassimo, arrivare merdesimi o merdesimi meno quindici posizioni non cambia nulla, ci sta. Pero' dire che l'aerodinamica e' una fregnaccia e' da terrapiattisti, punto. mai detto che l'aerodinamica sia una fregnaccia nè mai parlato di guadagni minimi , differenze amatori-pro, ecc … se dovessimo comprare solo ciò che ci fa andare bene saremmo tutti in giro con bici… Read more »

V
Member

… personalmente nn mi sono mai vergognato a dire di acquistare perche' una cosa mi piace a prescindere ; certo , non usero' la crono per un lungo giro turistico , ogni cosa ha comunque il suo senso per un tipo di utilizzo e sicuramente tecnicamente ha il suo perche'…io ho sempre detto che le mie bici sono sovradimensionate ruspettoalle capacita' atletiche del proprietario e sfruttate poco rispetto alle potenzialita' del mezzo….pero' mi piacevano e me le sono comprate ……

R
Member

Ser pecora Cioè una cosa detta cosi, "a sentimento" avrebbe lo stesso valore di una cosa misurata?Poi, furbamente, l'aerodinamica che non si vede è una fregnaccia, quando invece si tratta di una cosa tangibile" come il peso allora è presa seriamente. Quando l'ordine di grandezza non cambia, anzi, la maggior parte del tempo è meno influente dell'aerodinamica. E per fare un esempio recente. Questi sono due giri circa sullo stesso percorso (10km di una variante fatta per lavori), stesso dislivello, che ho fatto. La potenza ponderata è praticamente identica (considerando la precisione del Pm), ma in un caso avevo vento… Read more »

R
Member

kekino No aspetta, probabilmente mi sono spiegato male, non dicevo che la cosa a sentimento ha più valore di quella misurata… Per come la vedo io personalmente anzi è esattamente il contrario, e uno che mi dice che l'aerodinamica è solamente una pippa del marketing secondo me (e ripeto secondo me) sbaglia alla grandissima… Dicevo solo che mi sembra a volte che le discussioni di questo genere si incartino un po' perché tipicamente le due posizioni sono quella più scientifica e quella che a prescindere dice che dal momento che il guadagno è poco allora è ininfluente. Il secondo punto… Read more »

T
Member
RicktheQuick

l'aerodinamica che influsice non è quella della differenza tra un profilo da 50 ed uno da 20. è quella tra mettere o togliere uno spessore al manubrio, o viaggiare in presa alta o in presa bassa (la bici aero, le ruote da 80 e poi magari uno viaggia sui comandi…). è come il discorso dei cuscinetti ceramici che finalmente è stato messo da parte e non se ne parla più.

Tutti con le ruote ad alto profilo, poi adottano posizioni che li rendono aerodinamici come una corriere :mrgreen:

R
Member

Ser pecora Leggi per intero le cose…era un esempio per far capire l'incidenza dell'aerodinamica rispetto il peso (che secondo te invece è "tangibile"). Per fare una differenza di 2h su un percorso altro che 1kg sulle masse rotanti… Si, a parte da te che li tiri fuori ogni 1×2 Comunque, per me: ma chi è contesta l'importanza dell'aerodinamica?:shock::shock::shock: io contesto che esista una tangibile differenza aerodinamica nel complesso bici-ciclista utilizzando un cerchio da 50 al posto di uno da 20, che era semplicemente l'inizio del discorso. e la differenza aerodinamica tra un cerchio da 50 ed uno da 20 è… Read more »

gasht
Member

RicktheQuick ma chi è contesta l'importanza dell'aerodinamica?:shock::shock::shock: io contesto che esista una tangibile differenza aerodinamica nel complesso bici-ciclista utilizzando un cerchio da 50 al posto di uno da 20, che era semplicemente l'inizio del discorso. e la differenza aerodinamica tra un cerchio da 50 ed uno da 20 è irrisoria per un professionista a strade chiuse in una tappa pianeggiante, inesistente per un amatore su qualunque percorso. concordo sul discorso del profilo delle ruote. boh quasi non riesco a capacitarmi del perché si siano fatte ruote con profilo più del 21.ù l'unica risposta concreta che mi do è che per… Read more »