Remco Evenepoel vince la Volta ao Algarve tra vari record

Remco Evenepoel vince la Volta ao Algarve tra vari record


Piergiorgio Sbrissa, 24/02/2020

Seconda vittoria stagionale in corse a tappe per Remco Evenepoel (Deceuninck-QuickStep). Il giovane (20 anni) belga ha vinto la Volta ao Algarve con una prestazione maiuscola su ogni terreno, ma in particolare nella cronometro finale all’ultima tappa (20,3km coperti da Evenepoel a 50,5km/h di media), in cui non ha solo rifilato 10″ al campione del mondo di specialità Rohan Dennis (Ineos) e 19″ all’altro specialista e campione svizzero Stefan Küng, ma ha anche stabilito il nuovo record del percorso, identico nelle ultime tre edizioni della corsa portoghese. Tanto per dire, Evenepoel ha rifilato 53″ a Geraint Thomas ed è arrivato sul traguardo subito dietro Dan Martin (ISN), partito 2 minuti prima.

Evenepoel è anche il più giovane vincitore nella storia della Volta ao Algarve.

Evenepoel ha vinto quindi la classifica generale con 38″ di vantaggio su Maximilian Schachmann (Bora-Hansgrohe) e 39″ su Miguel-Angel Lopez (Astana). migliore degli italiani Vincenzo Nibali (Trek-Segafredo), 12° a 2’02”.

Il prodigio belga, interrogato sulla sua partecipazione al prossimo Giro d’Italia, ha lanciato un messaggio al limite dell’inquietante per i suoi avversari:

Sto lavorando duro per i raggiungere i miei obiettivi. Sto lavorando duramente da due mesi, non sono ancora nella forma migliore, ma ho ancora tempo. È una strada ancora lunga, ma sono contento di dove sono ora“.

Evenepoel ha anche raccontato di come nella cronometro sia partito a tutto gas (15″ di vantaggio su Küng all’intermedio) per poi “gestirsi” rallentando nella parte collinare…

La Deceuninck ha portato a casa tre vittorie di tappa (2 Evenepoel, 1 Jakobsen) oltre alla vittoria generale in questa Volta ao Algarve, raggiungendo già adesso 12 vittorie stagionali, di cui 5 grazie a Evenepoel.

Commenti

  1. Ragazzi,
    una piccola riflessione:
    Remco pedala su bici specialized. Queste bici sono equipaggiate con cuscinetti ceramici. Remco va come un treno.
    COINCIDENZE? Io non credo!

    #50Wsonodiceramicspeed
  2. golance:

    da una parte c è quella vocina che mi dice che quando è troppo è finto, specie nel ciclismo. dall'altra mi sembra difficile pensare all'ultimo arrivato che frega tutti. certo che a guardare i numeri sembra quasi che gli altri siano tutti scemi, o forse solo lui disumano. anche al di là dell'età (che è un grosso al di là) non ho mai visto uno così basso andare così forte a crono
    Campenaert è alto 2 cm in più, e a crono se la cavicchia...
  3. jan80:

    ragazzi pero' i dubbi non si possono mettere sempre su tutto......se non e' chiara che sotto c'e' in ogni caso un grandissimo talento non lo si capisce......questo va in bici da 4 anni......da juniores vinceva senza aprire il gas veramente......da prof sta iniziando a fare quello che faceva da junior,se poi si pensa che a 16 anni aveva fatto la mezza maratona in 1 ora e 16 minuti( tempo che da 16 enne e' assurdo per chiunque) si capisce che non puo' essere solo finzione......unica cosa che sia un robot e non un umano.....ma al momento sembra anche un bravo ragazzo
    assolutamente..bisognerebbe analizzarlo in laboratorio, avrà sicuramente qualche peculiarità fisica fuori dal normale. così a vederlo non gli daresti due lire.