Remco Evenepoel vince la Volta ao Algarve tra vari record

Remco Evenepoel vince la Volta ao Algarve tra vari record

Piergiorgio Sbrissa, 24/02/2020

Seconda vittoria stagionale in corse a tappe per Remco Evenepoel (Deceuninck-QuickStep). Il giovane (20 anni) belga ha vinto la Volta ao Algarve con una prestazione maiuscola su ogni terreno, ma in particolare nella cronometro finale all’ultima tappa (20,3km coperti da Evenepoel a 50,5km/h di media), in cui non ha solo rifilato 10″ al campione del mondo di specialità Rohan Dennis (Ineos) e 19″ all’altro specialista e campione svizzero Stefan Küng, ma ha anche stabilito il nuovo record del percorso, identico nelle ultime tre edizioni della corsa portoghese. Tanto per dire, Evenepoel ha rifilato 53″ a Geraint Thomas ed è arrivato sul traguardo subito dietro Dan Martin (ISN), partito 2 minuti prima.

Evenepoel è anche il più giovane vincitore nella storia della Volta ao Algarve.

Evenepoel ha vinto quindi la classifica generale con 38″ di vantaggio su Maximilian Schachmann (Bora-Hansgrohe) e 39″ su Miguel-Angel Lopez (Astana). migliore degli italiani Vincenzo Nibali (Trek-Segafredo), 12° a 2’02”.

Il prodigio belga, interrogato sulla sua partecipazione al prossimo Giro d’Italia, ha lanciato un messaggio al limite dell’inquietante per i suoi avversari:

Sto lavorando duro per i raggiungere i miei obiettivi. Sto lavorando duramente da due mesi, non sono ancora nella forma migliore, ma ho ancora tempo. È una strada ancora lunga, ma sono contento di dove sono ora“.

Evenepoel ha anche raccontato di come nella cronometro sia partito a tutto gas (15″ di vantaggio su Küng all’intermedio) per poi “gestirsi” rallentando nella parte collinare…

La Deceuninck ha portato a casa tre vittorie di tappa (2 Evenepoel, 1 Jakobsen) oltre alla vittoria generale in questa Volta ao Algarve, raggiungendo già adesso 12 vittorie stagionali, di cui 5 grazie a Evenepoel.

Commenti

  1. jan80:

    inutile negare che c'e' il talento.......non puo' essere solo la chimica a far questo....perche' lui al max fa' quello che fanno altri......quindi non mettiamo in giro cose e dubbi che non dovrebbero esserci
    Non voglio mettere in giro nulla, ho specificato che non ho argomenti ma che personalmente qualche dubbio me lo fa venire... ma sono chiacchiere da bar. Un pensiero personalissimo che ho voluto condividere qui ma che è chiaramente opinabilissimo, anzi, se qualcuno mi convince del contrario ne sarò ben contento. Che il ragazzo abbia talento è fuor di dubbio.
  2. jan80:

    secondo me la Tirreno e il Lombardia potrebbe gia' vincerlo nel 2020
    Secondo me con la condizione che ha adesso, che come dice lui non è nemmeno la sua migliore, può vincere tutto, a parte il Giro.

    In salita tiene gente come Schachmann, Lopez e Martin. A crono sfonda gente come Dennis e Küng....al momento non c'è nessuno che possa fare una cosa del genere a parte lui. Quelli più simili a lui sono suoi compagni di squadra (Alaphilippe, Jungels)....


    Edit: a memoria non ricordo uno di 61kg che vada forte a crono come va Remco. E parlo di crono veloci over 50km/h non con mille salite al 10%. Persino Roglic pesa di più.
  3. parolin88:

    Contador alla terza settimana del Tour del 2009....
    Si, ecco, dove almeno è arrivato 2° dietro Cancellara...e comunque a velocità medie perlomeno più basse. Ed era un Tour con in giro Armstrong, Kloden, Leipheimer & c...


    Un aneddoto divertente: ad una presentazione in svizzera eravamo accompagnati da Küng e Schaer. Ad un certo punto abbiamo chiesto a Küng se ci faceva fare una trenata a velocità "campione del mondo cronosquadre". In un pezzo in piano si è messo davanti a tirare a velocità crescente, dopo 2km, a 64km/h, il tizio che gli era a ruota è saltato e tutti noi dietro lo abbiamo visto sparire all'orizzonte.

    Küng è una belva di 1,93mt. Pensare che in quelle condizioni le prenda da un piccoletto di 170cm fa impressione.