Shimano investe 150 milioni di euro per un nuovo stabilimento

Shimano investe 150 milioni di euro per un nuovo stabilimento

Piergiorgio Sbrissa, 12/07/2021

Shimano, l’azienda leader nella produzione di componenti del mondo ciclo, secondo un sito asiatico, sta investendo 20 miliardi di yen (150 milioni di euro) per costruire un nuovo stabilimento a Singapore, al fine di andare incontro all’enorme aumento di domanda nel settore seguito alla pandemia di coronavirus.

Shimano sta infatti affrontando un’incapacità di soddisfare la domanda a causa della propria insufficiente capacità produttiva, in particolare nel proprio esistente stabilimento di Singapore, costruito nel 1973.

Nonostante lo stop di due mesi della produzione ad inizio pandemia nel 2020 l’azienda giapponese ha fatturato 63 miliardi di yen (481 milioni di euro) alla fine dell’anno fiscale 2020, per un incremento del 22,5% rispetto l’anno precedente. Per il 2021 la previsione è di un incremento del 25,4%, corrispondenti a 79 miliardi di yen (603 milioni di euro).

Lo stabilimento dovrebbe essere operativo per fine 2022.

Shimano ha deciso di investire anche altri 13 miliardi di yen (115 milioni di euro) per espandere la propria capacità produttiva negli stabilimenti di Osaka e Yamaguchi, migliorandone macchinari e software di produzione con prodotti dil ultima generazione.

Con questi due stabilimenti aggiornati la produzione di Shimano aumenterà in capacità produttiva di una volta e mezza quella disponibile nel 2019.

 

Commenti

  1. WlaBicicletta:

    C'è da dire che è tutto coinciso con il grande boom di mercato del freno a disco (per le bici da strada)...
    Non credo che possa aver inciso molto, nella mtb la situazione è la stessa anche per il materiale immutato da anni.
  2. Non so se il mio ragionamento corrisponde al vero, e dentro c'è un accento provocatorio lo ammetto..

    Il vero motivo perché costante le condizioni siano altamente favorevoli, la situazione tra i produttori di trasmissioni rimane invariato.
    Per il Motivo che i principali Player del settore, di fatto sono delle commerciali. I loro studi tecnici sono strutturati al minimo, spesso progettazione e industrializzazione del prodotto vengono estrnizzati. Moltissimi dei principali telai alta gamma che si vedono in giro, provengono da progettazioni esterne: Molto valide per amo di Dio... Ma altra roba rispetto a quel che servirebbe per progettare, industrializzare dei prodotti come quelli di trasmissione.
    Trek investe più' per reparto verniciatura che per progettazione meccanica...
    I risultati gli danno ragione in termine di fatturato... Poi vai a vedere i freni che hanno progettato al loro interno...:-P:roll:
  3. Fill:


    Per il Motivo che i principali Player del settore, di fatto sono delle commerciali. I loro studi tecnici sono strutturati al minimo, spesso progettazione e industrializzazione del prodotto vengono estrnizzati. Moltissimi dei principali telai alta gamma che si vedono in giro, provengono da progettazioni esterne: Molto valide per amo di Dio... Ma altra roba rispetto a quel che servirebbe per progettare, industrializzare dei prodotti come quelli di trasmissione.

    Nel mondo dell'aeronautica é così quasi da sempre (almeno all'estero, in Italia da meno tempo):
    le aziende hanno pochi dipendenti e la progettazione viene fatta da personale esterno o società di consulenza.
    Ben poco viene progettato interamente all'interno.