Sonny Colbrelli re del Nord

Sonny Colbrelli re del Nord

Piergiorgio Sbrissa, 03/10/2021

Prima partecipazione e prima vittoria alla Rouaix per Sonny Colbrelli (Team Bahrain-Victorious), non succedeva dal 1953, con la vittoria del belga Germain Derycke.

Edizione epica, non solo per il fatto che la regina delle classiche mancava da oltre 900 giorni, ma perché è stata la prima edizione “bagnata” dal 2002, quando vinse Servais Knaven, ora in ammiraglia Ineos. E bagnata è un eufemismo per descrivere le condizioni della gara odierna, soprattutto nella prima parte, dove i settori in pavé erano letteralmente inondati.

Roubaix epica quindi, che ha premiato il corridore più scaltro, lucido e forte sul traguardo, un Sonny Colbrelli nel suo anno di grazia. Trionfatore allo sprint su Florian Vermeersch (Lotto-Soudal) e Mathieu van der Poel (Alpecin-Fenix), mattatore della corsa, ma anche poco lucido.

Grande vittoria dell’italiano quindi, in una stagione che ne consacra una forma eccezionale ed una maturità evidente. Un anno di grazia per tutto lo sport italiano.

Commenti

  1. Passe87:

    Dai ragazzi oggi evenepoel ha doppiato gli avversari di cosa stiamo parlando????
    Stiamo parlando del risultato della roubaix. Tu invece della Bernocchi che è stata dominata da evenepoel. Penso siano 2 cose diverse.
  2. Paolore:

    Stiamo parlando del risultato della roubaix. Tu invece della Bernocchi che è stata dominata da evenepoel. Penso siano 2 cose diverse.
    un pochettino a vedere la lista partenti e il percorso. Però solo una puntina.
  3. luccio50:

    ...............

    pero‘ ammettiamolo che seguire Ala su quel percorso di coraggio ce ne voleva. Coraggio a farti un mazzo così per farti (normalmente) fregare sullo strappettino finale ? Non se l’è sentita. La prova del 9 non l’avremo, non l’avrà mai. Ma forse a ben vedere da ieri starà pensando che poteva provarci (al mondiale)
    E' quel che ho detto io....dopo la prova di ieri, una ripensata anche al mondiale con una punta di rammarico, la farà.