Sonny Colbrelli tornato a casa dall’ospedale

79

Sonny Colbrelli è tornato oggi a casa dopo essere stato dimesso dalla clinica di cardiologia dell’Università di Padova, dove è stato ricoverato sabato 26 marzo. Lo comunica la sua squadra, la Bahrain-Victorious in un comunicato:

L’atleta è stato sottoposto a valutazione clinica cardiovascolare coordinata dal Professor Domenico Corrado, Direttore dell’Unità di Cardiomiopatia Genetica e Cardiologia Sportiva dell’Azienda Ospedaliera/Università di Padova, centro di eccellenza italiano per la diagnosi e la cura delle malattie aritmogene del muscolo cardiaco, a seguito del suo cedimento dopo l’arrivo della tappa 1 della Volta a Catalunya due settimane fa.

Sulla base dei risultati della valutazione clinica, in accordo con il personale medico del team, giovedì Sonny Colbrelli è stato sottoposto con successo a un intervento di impianto di defibrillatore sottocutaneo (ICD).

Il professor Domenico Corrado ha dichiarato: “A Padova, l’atleta è stato sottoposto a una valutazione clinica, genetica e di imaging completa per identificare la causa dell’aritmia che ha portato all’arresto cardiaco e la terapia più appropriata. La decisione di impiantare un dispositivo salvavita è stata condivisa da Colbrelli che ha ricevuto un ICD sottocutaneo. Il dispositivo funziona per correggere il ritmo del cuore se è necessario in casi estremi”.

Sonny Colbrelli proseguirà la riabilitazione a casa per garantire privacy e tranquillità a lui e alla sua famiglia. Il Team Bahrain Victorious incoraggia tutti a rispettare la privacy del nostro atleta e gli augura una pronta guarigione.

 

Commenti

  1. su GCN, canale youtube, dicevano che per Colbrelli, l'idoneità non dipende dalla nazione della squadra in cui corre, ma dalla sua nazionalità. pertanto, da come dicevano, o cambia nazionalità, o non potrà correre :cry
  2. Mirko Lodi:

    Forse no, forse si, sono pur sempre pensieri di persone, che discutono pacatamente e posspno arrivare a delle conclusioni personali e libere, arrivare a chiudere qualsiasi discussione che infastidisca qualcuno, la reputo censura gratuita.
    Perché, tu pensi che un forum di ciclismo non possa avere dei pensieri da poter condividere? Ci dobbiamo solo fidare di quello che propone chi comanda? Anche perché la discussione che è stata chiusa, riguardava proprio un ciclista e tanti altri atleti che hanno avuto problemi.
    Anch'io come te penso che anche in un forum di ciclismo si possa discutere anche di altri importanti argomenti come questo. Il problema e' che la maggioranza delle persone giustamente si stizziscono quando la discussione invece di rimanere nei binari della scienza e della medicina, si incanala nel complottismo che non porta da nessuna parte. Quando in una frase inserisci" fidare di quello che dice chi ci comanda" o "meglio mettere tutto a tacere" inevitabilmente ti dirigi verso un dircorso complottistico.
  3. Giantista:

    vedo che siamo al festival della trollaggine...

    ma chi ha parlato di vaccini ? io ho fatto tutte e tre le dosi, tu quante ne hai fatte ?

    Ho parlato di problemi di salute e dell'utilità di confrontarsi, se tutti abbiamo preso il covid, nonostante le tre dosi, qualcosa non ha funzionato, non credi ?

    Questo si chiama confronto. poi a me frega niente della tua opinione. Ogni thread tratta una tematica diversa e questo tratta i problemi di salute di un ciclista.

    ora gira le trollate verso qualcun altro con me non funzionano.
    A) datti una calmata
    B) rileggiti la discussione e con un po' di umiltà cerca di capire il contesto in cui sei intervenuto
    C) Ho fatto 3 dosi, e se dalla mia risposta non hai capito il mio punto di vista sull'argomento mi pare abbastanza chiaro il tuo limite interpretativo
    D) dare del Troll a uno iscritto sul forum da 18 anni mi pare anche non capire molto di come si interagisce su certe piattaforme.
    E) Buona giornata
Articolo precedente

Wout Van Aert positivo al Covid

Articolo successivo

Il Fiandre di Mathieu van der Poel

Gli ultimi articoli in News

Attenzione ai siti fake

Nelle ultime settimane sono apparsi online dei falsi siti web creati da truffatori desiderosi di fare…