Dopo Michael Goolaert, 23 anni, deceduto in corsa per arresto cardiaco durante la scorsa Paris-Roubaix, e Daan Myngheer, 22 anni, morto in ospedale dopo essere stato colpito da un infarto durante il Critérium International nel 2016, ha seguito lo stesso tragico destino Jimmy Duquennoy, corridore di 23 anni della squadra belga WB-AquaProtect-Veranclassic, deceduto improvvisamente a casa propria ieri sera. La motivazione è sempre la stessa: arresto cardiaco.

Condoglianze alla famiglia.