Lance+Armstrong+Bernard+Hinault+2005+Tour+zKc1yk7U2Msl

Non si sono mai amati Lance Armstrong e Bernard Hinault, forse perché entrambe con un carattere per niente “morbido”, tanto che nel 2013 il texano aveva dichiarato che: “non si può vincere un Tour de France senza doparsi” facendo imbufalire il bretone Hinault, che di Tour ne ha vinti 5, il quale ha subito risposto che:

“(Armstrong -ndr-) …non è mai andato in bici senza doparsi, quindi non può saperlo. Sono dieci anni che va avanti questa storia (di Armstrong -ndr-). E’ ora di finirla con queste stronzate” (sic).

Ieri i “fioretti” si sono incrociati nuovamente, dopo un’intervista rilasciata su Europe1 da Bernard Hinault in occasione del suo 60° compleanno in cui, ad una domanda su Armstrong ha risposto: “Non parliamo di quello la. Ha fatto troppo male al ciclismo. Aver imbrogliato come ha fatto lui e soprattutto aver mentito…no, non è certo la persona con cui andrei a bere qualcosa assieme“.

Rapida la risposta, via Twitter, di Armstrong:

Schermata 2014-11-14 alle 11.16.15

 

Col quale il buon Lance in modo indiretto, ma nemmeno tanto, accusa lo stesso Hinault di doping. Hinault che non è mai stato controllato positivo al doping in carriera. Al contrario di suoi 11 compagni di squadra nelle formazioni La Vie Claire, Renault-Elf-Gitane e Gitane-Campagnolo.