Romain Bardet (AG2R-La Mondiale) ha comunicato il suo programma per la prossima stagione, fugando il dubbio nella scelta tra Giro d’Italia e Tour de France:

Fino alla presentazione del Tour avevo il dubbio [tra Giro e Tour -ndr-], ma quando ho messo le due carte una di fianco all’altra è stato molto chiaro. È la prima volta in cui ci sono veramente numerose possibilità che si presentano alla nostra squadra in questa edizione. E sapendo che la doppietta Giro-Tour per giocarsi le prime posizioni è molto difficile per me, preferisco ancora concentrarmi sul Tour de France“.

Lo scalatore francese 28enne indica cosi le proprie carte da giocare:

“Ci sono più elementi. La montagna arriva quasi subito con la Planche des Belles Filles (6^tappa), la cronometro anche (13^tappa,) e ci sono 7 passaggi sopra i 2000mt di altitudine, un trittico alpino che servirà da ultimo round e strade che conosco molto molto bene. Arrivi mitici come il Tourmalet…Credo che sia il più bel Tour da quando lo voglio vincere“.

Il resto della stagione di Bardet è presto delineato: alla fine di febbraio l’inizio alle gare con la Boucles Drôme-Ardèche, quindi la doppietta Paris-Nice – Vuelta a Catalunya, la Liège-Bastogne-Liège (se il finale del nuovo tracciato gli sarà favorevole), quindi Tour de Romandie e Dauphiné.

Gli ultimi risultati di Bardet al Tour de France sono: 2° nel 2016,  3° nel 2017 e 6° nel 2018.