Dt Swiss presenta il nuovo mozzo 240 Classic

Dt Swiss presenta il nuovo mozzo 240 Classic

30/04/2020
Whatsapp
30/04/2020

Il mozzo Dt Swiss 240 Classic è un modello storico utilizzato con successo sia su strada che Mtb, ed i cui meccanismi sono presenti su un numero enorme di mozzi sul mercato anche di altri marchi. Ora l’azienda svizzera di Bienne lo ha rinnovato, dotandolo della tecnologia Ratchet EXP, e migliorandolo dove possibile.

 

In particolare è stata migliorata la facilità manutenzione, la longevità dei cuscinetti e riducendone il peso.

Per farlo DT Swiss ha aumentato la distanza tra i due cuscinetti, incrementando la rigidità del 15%.


Ha ridotto il numero di componenti, per una più facile manutenzione e minor usura dei pezzi.

 

In particolare, il sistema precedente richiedeva due molle coniche per assicurare il corretto allineamento dei due anelli dentati, mentre ora, col sistema Ratchet EXP la connessione è solidale al copro del mozzo per la ghiera dentata interna, ed utilizza solo una molla conica per l’allineamento. Questo ne riduce l’usura e velocizza l’ingaggio.

Ulteriori informazioni sul sito Dt Swiss

Commenti

  1. mi piaceva di piu' il vecchio layout conle due ghiere dentate, facili da smontare, pulire, ingrassare e rimontare senza attrezzi.
    Ora invece ci vuole la chiave speciale (io ce l'ho, ma non quanti ce l'abbiano...) per togliere la ghiera
    giusto, dopo tanti anni, proporre qualcosa di diverso. Ma era difficile migliorare qualcosa di già ottimo
  2. Zac36100:

    mi piaceva di piu' il vecchio layout conle due ghiere dentate, facili da smontare, pulire, ingrassare e rimontare senza attrezzi.
    Ora invece ci vuole la chiave speciale (io ce l'ho, ma non quanti ce l'abbiano...) per togliere la ghiera
    giusto, dopo tanti anni, proporre qualcosa di diverso. Ma era difficile migliorare qualcosa di già ottimo
    Per quanto fosse difficile da migliorare, per me ci sono riusciti eccome...
    La nuova ghiera si smonta con la classica chiave per smontare le cassette pignoni, in quanto la parte zigrinata si trova sul diametro interno.
    Bisogna purtroppo smontarla per sostituire il cuscinetto che sta al suo interno, mentre non ce n'é bisogno per pulirla, spero solo che sia piú facile da svitare rispetto a qualche vecchio mozzo che mi si é presentato, dove la ghiera era praticamente saldata al corpo... probabilmente le fa bene smontarla ogni tanto per ricordarle come si svita e lubrificare il filetto.
    Le due molle personalmente non mi facevano impazzire come concetto e trovo il nuovo sistema piú semplice, leggero ed affidabile.
    Oltre alla presunta maggiore durata del cuscinetto lato freehub.