Giro 101: Viviani is Back

Giro 101: Viviani is Back

18/05/2018
Whatsapp
18/05/2018

Nervesa della Battaglia, 18 maggio 2018 – Elia Viviani (Quick Step Floors) ha conquistato la sua terza vittoria al Giro 101 dopo i primi due successi in Israele seguiti da qualche giornata difficile. È stato uno sprint non convenzionale quello di Nervesa della Battaglia, dove il Giro ha voluto commemorare le vittime e gli eventi della Prima Guerra Mondiale che hanno coinvolto la zona del Piave. Nel finale Marco Coledan (Wilier Triestina) ha provato ad anticipare il gruppo, ripreso quando era in vista del traguardo. Simon Yates (Mitchelton-Scott) conserva la Maglia Rosa alla vigilia del tanto atteso arrivo in salita al Monte Zoncolan.

RISULTATO FINALE
1 – Elia Viviani (Quick-Step Floors) – 180 km in 3h56’25”, media 45,682 km/h
2 – Sam Bennett (Bora – Hansgrohe) st
3 – Danny Van Poppel (Team Lotto NL – Jumbo) st​

CLASSIFICA GENERALE
1 – Simon Yates (Mitchelton – Scott)
2 – Tom Dumoulin (Team Sunweb) a 47″
3 – Thibaut Pinot (Groupama – FDJ) a 1’04”

Il vincitore di tappa, la Maglia Ciclamino Elia Viviani, subito dopo l’arrivo, ha dichiarato: “È incredibile tornare a vincere dopo alcuni giorni difficili. È proprio quello di cui avevo bisogno e quello che la mia squadra meritava per l’ottimo lavoro che ha sempre fatto. Ho avuto due o tre giornate negative ma volevo tenere la Maglia Ciclamino. Lo sport è fatto di sogni, momenti buoni e cattivi”.

La Maglia Rosa Simon Yates ha dichiarato: “Ho cercato di rimanere al coperto fino all’ultimo. I miei compagni di squadra hanno fatto un ottimo lavoro. È stato il giorno più facile di questo Giro. Non vedo l’ora che arrivi domani”.

Seguiranno le dichiarazioni della conferenza stampa e altri materiali.

MAGLIE

  • Maglia Rosa, leader della classifica generale, sponsorizzata da Enel – Simon Yates (Mitchelton – Scott)
  • Maglia Ciclamino, leader della classifica a punti, sponsorizzata da Segafredo – Elia Viviani (Quick-Step Floors)
  • Maglia Azzurra, leader del Gran Premio della Montagna, sponsorizzata da Banca Mediolanum – Simon Yates (Mitchelton – Scott), indossata da Esteban Chaves (Mitchelton – Scott)
  • Maglia Bianca, leader della Classifica dei Giovani, sponsorizzata da Eurospin – Richard Carapaz (Movistar Team)

LE PILLOLE STATISTICHE

  • Quarta vittoria di tappa al Giro per Elia Viviani, la terza quest’anno: è ad un solo passo dal bottino del suo compagno di squadra Fernando Gaviria dell’anno scorso (4). Viviani ha dato all’Italia la 1250esima vittoria di tappa individuale nella storia del Giro. Viviani è il primo italiano a vincere tre volate nello stesso Giro dal 2008, quando Daniele Bennati vinse a Milazzo, San Vincenzo e Carpi.
  • Anche se alcuni corridori hanno parlato di questa tappa come la più facile del Giro 101 finora, è stata registrata la 19esima media più alta di tutta la storia delle tappe in linea dal 1909 (1761), a 49,429 chilometri al ora. Il record rimane quello di Andrea Guardini nella 18a frazione da San Vito di Cadore a Vedelago nel 2012: 49.429km/h.
  • 10o podio di tappa per Sam Bennett al Giro: 2 vittorie, 2 secondi posti, 6 terzi posti.

8
Rispondi

Devi fare il Login per commentare
7 Comment threads
1 Thread replies
0 Followers
 
Most reacted comment
Hottest comment thread
7 Comment authors
UMaxfirenewbieLightwavebonny92 Recent comment authors
  Sottoscriviti  
Più nuovo più vecchio più votato
Notificami
bianco222
Member
bianco222

C’è un problema sulle velocità. 49.429 entrambe.

Andrea Sicilia
Editor

Non mi è piaciuto molto il suo gesto al momento della vittoria. Hai vinto, gioisci, non pensare a far polemiche per qualche critica tutto sommato fondata…..complimenti quando vinci, critiche quando rendi in tono minore. Lo si accetta.
Ancor meno mi è piaciuto quando dopo il traguardo ha sbattuto la bici per terra.

U
Member
utah

probabilmente si disegna il personaggio che non è… Non ho capito le polemiche verso chi e cosa….
Stai vincendo 3 tappa al giro, hai la possibilità di portare la maglia ciclamino a Roma e probabilmente vincere ancora una tappa.
Goditi questo momento che quando ti ricapita…

bonny92
Member
samuelgol

Non mi è piaciuto molto il suo gesto al momento della vittoria. Hai vinto, gioisci, non pensare a far polemiche per qualche critica tutto sommato fondata…..complimenti quando vinci, critiche quando rendi in tono minore. Lo si accetta.
Ancor meno mi è piaciuto quando dopo il traguardo ha sbattuto la bici per terra.

Mi ha dato fastidio pure a me, ma ancor di più quando ha gettato la bici nervosetto il ragazzo.

Sent from my [device_name] using BDC-Forum mobile app

Lightwave
Member

Mi sono fatto l'idea di un ragazzo di buon cuore ma che si lega al dito le critiche e i commenti negativi, inevitabili per il suo ruolo, quelli ci saranno sempre

La bici scaraventa a terra non è stata una bella scena

Inviato dal mio XT1039 utilizzando Tapatalk

newbie
Member

Credo che gli diano fastidio le critiche più che altro perché ha una squadra che lavora per lui e non vuole deludere i compagni. Almeno questo ha dichiarato più volte.

Maxfire
Member
Maxfire

Se le critiche gli fanno quest effetto, ben vengano le critiche. Il gesto sopra le righe dimostra solo il carattere da combattente e quanto ci tenga.

Lightwave
Member
Maxfire

Se le critiche gli fanno quest effetto, ben vengano le critiche. Il gesto sopra le righe dimostra solo il carattere da combattente e quanto ci tenga.

Basta che quando vendono le bici usate dalle squadre ci sia scritto quali sono state usate da Viviani [emoji23][emoji23][emoji23]

Inviato dal mio XT1039 utilizzando Tapatalk