Giro 2022: Giulio Ciccone vince la quindicesima tappa

/
51

Cogne, 22 maggio 2022 – Giulio Ciccone (Trek-Segafredo) ha vinto la quindicesima tappa del 105^ Giro d’Italia, la Rivarolo Canavese-Cogne di 178 km.


Al secondo e terzo posto si sono classificati rispettivamente Santiago Buitrago Sanchez (Bahrain Victorious) e Antonio Pedrero (Movistar Team).

Richard Carapaz (Ineos Grenadiers) conserva la Maglia Rosa di leader della Classifica Generale.

RISULTATO DI TAPPA
1 – Giulio Ciccone (Trek-Segafredo) – 178 km in 4h37’41’’, alla media di 38.245 km/h
2 – Santiago Buitrago Sanchez (Bahrain Victorious) a 1’31”
3 – Antonio Pedrero (Movistar Team) a 2’19”

CLASSIFICA GENERALE
1 – Richard Carapaz (Ineos Grenadiers)
2 – Jai Hindley (Bora-Hansgrohe) a 7″
3 – Joao Pedro Almeida Gonçalves (UAE Team Emirates) a 30″

LE MAGLIE UFFICIALI
Le Maglie di leader del Giro d’Italia sono prodotte con tessuti SITIP e disegnate da CASTELLI.

  • Maglia Rosa, leader della Classifica Generale, sponsorizzata da Enel – Richard Carapaz (Ineos Grenadiers)
  • Maglia Ciclamino, leader della Classifica a Punti, dedicata al Made in Italy – Arnaud Démare (Groupama-FDJ)
  • Maglia Azzurra, leader del Gran Premio della Montagna, sponsorizzata da Banca Mediolanum – Koen Bouwman (Jumbo-Visma)
  • Maglia Bianca, leader della Classifica dei Giovani, sponsorizzata da Intimissimi Uomo –  Joao Pedro Almeida Gonçalves (UAE Team Emirates)

Pochi secondi dopo aver attraversato il traguardo, il vincitore Giulio Ciccone (Trek-Segafredo)ha dichiarato: “Questa è la mia vittoria più bella, mi lascia una sensazione migliore sia rispetto alla maglia gialla vestita al Tour de France e sia ai primi successi ottenuti al Giro negli anni scorso perchè arriva dopo due stagioni difficili tra cadute, problemi fisici e Covid. Oggi mi sentivo forte, ho deciso di attaccare da solo a 19 km dall’arrivo perchè era la parte più dura della salita e non ero sicuro di poter staccare gli altri successivamente.” 

La Maglia Rosa Richard Carapaz (Ineos Grenadiers), subito dopo l’arrivo, ha detto: “Sono caduto a inizio tappa ma non ci sono state conseguenze fortunatamente, ho solo dovuto cambiare bicicletta. Poi la frazione è andata tranquillamente, lo scenario di gara era buono. Inizialmente è stata una corsa dura, dopo abbiamo avuto tutto sotto controllo.” 

Commenti

  1. Lucadb6:

    Che ha fatto?
    Io ho visto solo che aveva una bicicletta bianca molto molto bella ed un bodysuit super cool :==
    Aveva spezzato il cambio, ha preso un altra bici ed è rientrato poi giocandosi la tappa.
    Come ho detto nel 3d della prima tappa, la Alpecin aveva una brutta maglia, in questo giro ne ha fatta una che è una figata tremenda, almeno per me.
  2. robeambro:

    In verità già molti ti hanno risposto facendoti capire che hai scritto delle cose che non lo sono per nulla.

    Visto che parli di valore atletico in secondo piano.. Van der poel poteva vincere due tappe finora, una l’ha vinta e l’altra è arrivato secondo dietro Girmay - di grazia, ma di che stai parlando?
    Beh poteva vincere anche Napoli...
  3. Lucadb6:

    Ha vinto una tappa come Ciccone allora, anzi non so se vincere una volta o una tappa in fuga solitaria abbia lo stesso valore, probabilmente si. Soprattutto si è mostrato in tante fughe nonsense.
    La differenza sostanziale e' che Mvdp doveva venire al Giro per vincere qualche tappa e qualcosa ha fatto. Ciccone, cosi' come Yates (che almeno la sua tappa l'ha vinta contro i migliori, e ha pure vinto una crono), doveva puntare quantomeno al podio della generale, e invece si sono squagliati come neve al sole.

    Forse guardi solo il Giro durante l'anno ma Van der poel ha gia' vinto quattro gare quest'anno e ha racimolato circa il quadruplo dei punti UCI (con 10 giorni di gare in meno di Ciccone).
    Ciccone ha vinto una tappa? Bene, bravo, un bel risultato, sono contentissimo per lui. Ma non paragoniamolo a Vdp che e' uno dei piu' grandi atleti della sua generazione, per cortesia. Ti stanno dicendo tutti, TUTTI, che stai combattendo una battaglia persa. Fermati un secondo a pensare se tutti gli altri hanno torto, o magari..
Articolo precedente

Giro 2022: Simon Yates vince la quattordicesima tappa

Articolo successivo

Tragico incidente in gara a Castefidardo

Gli ultimi articoli in Magazine

Attenzione ai siti fake

Nelle ultime settimane sono apparsi online dei falsi siti web creati da truffatori desiderosi di fare…