Giro 2022: Simon Yates vince la quattordicesima tappa

15

Torino, 21 maggio 2022 – Simon Yates (Team BikeExchange-Jayco) ha vinto la quattordicesima tappa del 105^ Giro d’Italia, la Santena-Torino di 147 km.


Al secondo e terzo posto si sono classificati rispettivamente Jai Hindley (Bora-Hansgrohe) e Richard Carapaz (Ineos Grenadiers).



Richard Carapaz (Ineos Grenadiers) è la nuova Maglia Rosa.

RISULTATO DI TAPPA
1 – Simon Yates (Team BikeExchange-Jayco) – 147 km in 3h43’44’’, alla media di 39.422 km/h
2 – Jai Hindley (Bora-Hansgrohe) a 15″
3 – Richard Carapaz (Ineos Grenadiers) s.t.

CLASSIFICA GENERALE
1 – Richard Carapaz (Ineos Grenadiers)
2 – Jai Hindley (Bora-Hansgrohe) a 7″
3 – Joao Pedro Almeida Gonçalves (UAE Team Emirates) a 30″

LE MAGLIE UFFICIALI

Le Maglie di leader del Giro d’Italia sono prodotte con tessuti SITIP e disegnate da CASTELLI.

  • Maglia Rosa, leader della Classifica Generale, sponsorizzata da Enel – Richard Carapaz (Ineos Grenadiers)
  • Maglia Ciclamino, leader della Classifica a Punti, dedicata al Made in Italy – Arnaud Démare (Groupama-FDJ)
  • Maglia Azzurra, leader del Gran Premio della Montagna, sponsorizzata da Banca Mediolanum – Diego Rosa (Eolo-Kometa Cycling Team)
  • Maglia Bianca, leader della Classifica dei Giovani, sponsorizzata da Intimissimi Uomo –  Joao Pedro Almeida Gonçalves (UAE Team Emirates)

Pochi secondi dopo aver attraversato il traguardo, il vincitore Simon Yates (Team BikeExchange-Jayco) ha dichiarato: “Il mio piano originale oggi era di andare in fuga ma la tappa è andata diversamente. Nel finale ho avuto il vantaggio di non essere tra i contendenti della classifica generale anche se ero venuto qui per vincere il Giro. E’ la mia sesta vittoria di tappa ma non compensa la delusione per il tempo perso sul Blockhaus. C’è un’altra settimana ma ho sprecato molte energie e non so se ho ancora qualcosa da parte per i prossimi giorni.” 

La Maglia Rosa Richard Carapaz (Ineos Grenadiers), subito dopo l’arrivo, ha detto: “E’ stata una tappa dura ma molto corta. Sono felice per come è andata. E’ uno step positivo per il team e adesso proveremo a difendere la Maglia Rosa. Non mi ricordavo che tre anni fa l’avevo presa proprio alla tappa 14 ma sono soddisfatto di averlo fatto di nuovo.”

Commenti

  1. Number of the beast:

    Bravo, è pur sempre il Giro d'Italia...Lo sanno anche i campioni che spesso lo snobbano, puntando al Tour...Da sempre.

    Capisco il tuo campanilismo italico, ma occorre essere obiettivi.

    Al Giro ci si emoziona e rimanimano sorpresi per una tappa meno noisa del solito, quando al Tour una tappa come ieri è nell'ordinario o quasi.
    Veramente io ricordo delle tappe di pianura al cui confronto una trasmissione di Marzullo risulta esaltante...
  2. pecoranera:

    Ancora con sto tour?

    Ma difatti.. questo eterno (per taluni) confronto con il tour sinceramente non lo capisco.
    Anche sperare su Vincenzo non fa male anche se poi magari si dimostra deludente ma vederlo lì combattere non può far che piacere.
    Certo che il Carapaz ricorda parecchio il vecchio Chiappucci :-P
Articolo precedente

Giro 2022: Arnaud Démare vince la tredicesima tappa

Articolo successivo

Giro 2022: Giulio Ciccone vince la quindicesima tappa

Gli ultimi articoli in News

Attenzione ai siti fake

Nelle ultime settimane sono apparsi online dei falsi siti web creati da truffatori desiderosi di fare…