Grande prima vittoria al Tour di Hugo Houle

Grande prima vittoria al Tour di Hugo Houle


Piergiorgio Sbrissa, 19/07/2022

Hugo Houle (Israel Premier Tech) ha vinto in solitaria la 16^ tappa del Tour de France. 2° sul traguardo il francese Valentin Madouas (Groupama-Fdj) che a sua volta ha vinto lo sprint contro il compagno di squadra di Houle, Michael Woods, 3°. In generale, Jonas Vingegaard (Jumbo) resta in giallo imperturbato dagli attacchi di Tadej Pogacar (UAE Emirates).

Houle

Nella lotta per la maglia gialla Jonas Vingegaard non ha battuto ciglio contro gli attacchi di Tadej Pogacar su port di Lers (11,4 km al 7%) e non gli ha dato modo di attaccarlo sul muro di Péguère (9,3 km al 7,9%). Romain Bardet (Team DSM), il primo francese in classifica generale questa mattina (4° a 3’01”), è andato alla deriva in quest’ultima salita perdendo 3’30” complessivi. Nairo Quintana (Arkea-Samsic) sale al 4° posto, David Gaudu (Groupama-FdJ) al 5°.

Hugo Houle con la sua vittoria ha portato il Canada alla sua seconda vittoria di tappa dopo la vittoria di Steve Bauer nella prima tappa dell’edizione 1988 a Machecoul. Da quella data, la nazione nordamericana ha conquistato 5 podi di tappa, senza mai trionfare.

Si tratta della 3^vittoria in carriera di Houle, dopo i titoli nazionali a cronometro 2015 e 2021.

Commenti

  1. bicilook:

    Per me Evenepoel non sarà mai della partita nei grandi giri...mi auguro di sbagliare , ma secondo me in salita a questi 2 paga tanti minuti.
    In salita e forse anche in discesa :mrgreen:
    Battuta a parte sono molto giovani e quindi la carriera in realtà può rappresentare un'incognita.
    Per me ci sarà un fisiologico riallineamento del livello che rimarrà elevatissimo, ma non credo vada oltre ciò che abbiamo visto. Per questo ipotizzo un avvicinamento di Evenepoel alle prestazioni di Vingegaard e Pogacar.
  2. Kéo:

    Purtroppo sono gradevoli come voce ma tecnicamente non tanto anche garzelli che ha corso nel recente passato non ne becca una..ricordate quando pensavano che il cárter della gabbia del cambio fosse una bandierina danese incastrata nel cambio stiamo parlando della coppia principale del ciclismo..era meglio sgarbozza..
    Dico la mia la voce più competente tecnicamente è meno sfruttata è Alessandro Fabretti
    Ma come mai non c'è Pancani in cronaca, ma solo nel dopo tappa?
  3. Lancio un tema provocatorio....
    Siamo oramai a fine tour e la Bahrein non è mai pervenuta. Unico team ad aver ricevuto "visite" prima del Tour.
    Che abbiamo dovuto cambiare abitudini mentre tutti gli altri team hanno potuto continuare indisturbati con le proprie?