I 3 grandi giri in 71 giorni?

I 3 grandi giri in 71 giorni?

04/05/2020
Whatsapp
04/05/2020

Il quotidiano spagnolo AS, ha pubblicato una bozza del calendario a cui starebbero lavorando gli organizzatori e l’UCI, ottenuta da una “talpa” interna. Calendario che dovrebbe essere presentato ufficialmente la prossima settimana.

 

Come si vede si tratta di un calendario in cui sono state compresse un numero impressionante di gare, con i 3 grandi giri in 71 giorni. Comprese anche le classiche monumento e diverse altre gare.

Il Tour de France dovrebbe partire, con una deroga del governo francese, che per ora ha vietato gli eventi sportivi sino a settembre, il 29 agosto, per terminare il 20 settembre. Tra la seconda e la terza settimana del Tour si avrebbe in concomitanza la Tirreno-Adriatico (8-14 agosto).

La Vuelta partirebbe il 20 ottobre per terminare l’8 novembre. Grande giro spagnolo che si sovrapporrebbe in parte col Giro d’Italia, il quale si terrebbe dal 3 al 25 ottobre.

Le classiche monumento si terrebbero:

Milano-Sanremo (8 agosto), Giro delle Fiandre (18 ottobre)), Paris-Roubaix (1 novembre), Liège-Bastogne-Liège (4 ottobre), il Lombardia (14 novembre), a chiudere la stagione come da tradizione.

Il momento più denso sarebbe il periodo durante il Giro, con ben 5 gare a sovrapporsi: BinckBanck Tour, Liegi, Amstel Gold Race, Attraverso le Fiandre, Giro delle Fiandre e inizio Vuelta.

Ovviamente a questo calendari ne esisterebbero altri alternativi, e tutto dipenderà dall’evolversi della pandemia.

 

Commenti

  1. bradipus:

    dubito che quest'anno ci sarà il solito casino estivo in Liguria, anche se voglio sperarlo... vorrebbe dire che saremo tornati a qualche forma di normalità.
    per il caldo, io sono sempre uscito in Liguria durante le vacanze estive, facendomi le salite dell'entroterra, non è che sia una cosa così terribile...
    Sul solito casino, lo spero anche io, ma basta che diano il permesso per raggiungere le seconde case che l'Aurelia diventa problematica, non dimentichiamoci che è anche l'unica arteria della Liguria. Sul caldo, al Tour ne incontrano di peggio, ma l'ordine corretto delle gare quest'anno mi sembra sia l'ultimo dei problemi, quindi meglio cercare di ottimizzare
  2. bradipus:

    probabilmente hanno deciso di fare la Sanremo in quella data perché pochi giorni prima c'è la Strade Bianche, logisticamente è meglio rispetto a spostare tutto in Belgio in pochi giorni.

    nell'entroterra ligure d'estate spesso non gira un filo d'aria, mentre sulla costa un po' di brezza (se non sero e proprio vento) nel pomeriggio c'è sempre (di solito da ponente, quindi contrario alla corsa).
    fa molto più caldo nell'entroterra che sulla costa.
    Secondo me è solo per tenere l'ordine usuale delle corse, perché basterebbe concentrare le corse italiane a novembre e fare prima il Lombardia della San Remo per questioni climatiche.