Il Covid infuria di nuovo nel gruppo. Vlasov positivo in Svizzera

Il Covid infuria di nuovo nel gruppo. Vlasov positivo in Svizzera


Piergiorgio Sbrissa, 17/06/2022

Brutte notizie sul versante sanitario dal gruppo: numerosi casi di Covid stanno decimando il gruppo. Dopo le defezioni forzate di Adam Yates (Ineos-Grenadiers), di 3 corridori del Team DSM e delle intere Jumbo-Visma, oggi è il turno della UAE-Emirates con Marc Hirschi, che è affetto da “sintomi lievi” secondo quanto comunicato dalla sua squadra. Idem per il suo compagno Mikkel Bjerg, impegnato nel giro di Slovenia. Positivi anche il leader della classifica generale Aleksandr Vlasov ed il suo compagno Anton Palzer.

Duramente colpita anche la EF-EasyPost che ha dovuto ritirare Rigoberto Uran, Stefan Bissegger, Alberto Bettiol e Hugh Carty, tutti positivi. Lo staff della squadre ed i due corridori rimanenti, Jonas Rutsch e Neilson Powless sono risultati invece negativi e vengono testati due volte al giorno, ma decideranno oggi se rimanere in corsa o meno.

I due compagni di stanza di Bjerg e Hirschi, Joel Suter e Vegard Stake Laengen sono stati precauzionalmente ritirati dalle rispettive corse, pur essendo al momento negativi. Bjerg e Laengen hanno corso negli ultimi due giorni con Tadej Pogačar quindi la situazione potrebbe evolvere rapidamente nella corsa slovena.

Sempre al giro di Svizzera interamente ritirata la Bahrain-Victorious a causa di un corridore, non specificato, risultato positivo questa mattina, ma soprattutto per via della riscontrata positività dei due corridori (Gino Mäder e Hermann Pernsteiner) ritirati ieri a causa di problemi gastrontestinali. Ritirata interamente anche la Alpecin-Fenix.

Ritirati anche Hollenstein e Berwick della Israel-PremierTech.

 

Commenti

  1. mchorney:

    Bisogna anche vedere negli altri stati che regole hanno. In Italia parlano di dare uno stop alla quarantena per i positivi, vorrebbero trattarla come un'influenza e mi pare giusto.
    Se le regole del paese in cui sono/vivono lo consentissero potrebbero, se le condizioni di salute lo consentono, uscire ad allenarsi lo stesso. Da soli in bici chi potrebbero infettare? Nessuno.
    rivogliamo l'elicottero della D'Urso :doh::doh::doh::mitra:
  2. ...cerco di rimanere nel thread : la mia sensazione è che la bolla non sia così stretta come in passato : vedi partenze ed arrivi , pubblico , selfie ecc . ; purtroppo il risultato è oggettivo e non opinabile , in quanto parliamo di test positivi e dicono che i casi - tra i prof , ma non solo - sono in aumento ; ergo , se non vogliono mandare a monte le corse , almeno tra i Prof devono un attimo riattivare procedure più strette : è evidente .
    nella nostra vita poi , possiamo discutere a fiumi : siamo riusciti a fare a botte nei periodi dove si moriva , figuriamoci ora . Ognuno ragionerà con la propria testa per quello che riterrà il meglio per sé : nell'azienda in cui lavoro con il pubblico , i clienti hanno già avuto il via libera , per noi dipendenti dal 1 luglio sarà liberi tutti : con quello che stiamo vedendo , con diversi colleghi abbiamo deciso di continuare ad usare le mascherine al lavoro , fuori ,quando non mi sentirò tranquillo , nei locali ed al chiuso continuerò ad usarla : non siamo obbligati a dismetterla . riguardo al pericolo : non posso scendere in particolari per privacy , ma posso garantire che l'asintomaticità non esclude l'assenza di danni gravi successivi e riconducibili al covid , dopo il ritorno alla negatività (certificato dal medico) .
    detto questo mi taccio . ;-)