Jakob Fuglsang vince il 114^ Il Lombardia

Jakob Fuglsang vince il 114^ Il Lombardia

Piergiorgio Sbrissa, 15/08/2020

Como, 15 agosto 2020 – Il corridore danese Jakob Fuglsang (Astana Pro Team) ha vinto la 114esima edizione de Il Lombardia presented by UBI Banca, da Bergamo a Como (231 km).
Sul traguardo ha preceduto George Bennett (Team Jumbo – Visma) e Aleksandr Vlasov (Astana Pro Team).

RISULTATO FINALE
1 – Jakob Fuglsang (Astana Pro Team) – 231 km in 5:32’54”
2 – George Bennett (Team Jumbo – Visma) a 31″
3 – Aleksandr Vlasov (Astana Pro Team) a 51″

Il vincitore Jakob Fuglsang, dopo la linea del traguardo, ha dichiarato: “È stata una giornata calda ma siamo andati sempre a tutta. Mi sentivo bene ma sapevo che anche George [Bennett] era in forma, soprattutto dopo la sua vittoria al GranPiemonte mercoledì. Per fortuna c’era Vlasov che mi ha aiutato tantissimo: ha corso da campione. Dopo il Civiglio credevo di arrivare in volata con George [Bennett], poi sul San Fermo ci ho provato e quando ho visto che ero solo ho continuato a spingere a tutta fino traguardo: che bella vittoria!”.

Due episodi negativi: la paurosa caduta di Remco Evenepoel (Deceuninck-QuickStep), caduto all’ingresso di un ponte dopo una curva stretta mentre era nel gruppo di testa. Portato in ambulanza all’ospedale Sant’Anna di Como è però sempre rimasto vigile, lamentandosi di un dolore alla gamba destra. il DS Davide Bramati sembra essere cautamente ottimista. Aggiornamenti a seguire.

Nessuna conseguenza pare per Maximilian Schachmann (Bora-Hansgrohe), a cui un’auto entrata nel percorso ha tagliato nettamente la strada nella discesa finale di S.Fermo della Battaglia.

Commenti

  1. Mauro1988:

    purtroppo uno spera anche nel buon senso delle persone ( subendo una delusione il più delle volte), magari la signora non sapeva del Giro di Lombardia, anche se la vedo dura perchè al comune di Como non mancano i soldi per mettere gli avvisi ovunque in città, però schachmann non era il primo a passare, prima di lui sono passati altri corridori e parecchie moto e auto, in più non si è chiesta come mai c'era in strada solo lei, gli striscioni degli sponsor e la gente a bordo strada a guardare? ormai erano arrivati bastava fare l'enorme sforzo di uscire di casa mezz'ora dopo e la strada era aperta
    Quest'anno ero in vacanza e quindi non ho visto il lombardia. Però gli anni scorsi Como era stata tappezzata di cartelli.
    Quest'anno non so com'era ma mi aspetto non si possa dire "io non sapevo" ma piuttosto "io me ne sono fregata"
  2. " Sanzioni per 87 e 42 euro e due punti in meno sulla patente per la donna che, uscita da uno dei passi carrai privati nella discesa finale del San Fermo, sabato al Giro di Lombardia, ha tagliato la strada al tedesco Maximillian Schachmann, che nella conseguente caduta si è fratturato la clavicola destra. La donna ha dichiarato: “Non sapevo che ci fosse una corsa”. "

    Mi sembrava strano che non ci fosse una multa, la strada è chiusa da un ordinanza quindi se ti beccano non esiste "non sapevo della corsa".
  3. Emmever:

    Boh, forse andrà così. Se fossi io il direttore sportivo e un'auto mettesse fuori uno dei miei corridori poco prima del tour farei partire gli avvocati
    In allenamento senza dubbio, in una corsa minore molto probabilmente, questa volta vedremo.