Nuova Orbea Orca

Nuova Orbea Orca

05/09/2019
Whatsapp
05/09/2019

Dal primo lancio di un telaio sotto il nome di Orca nel 2003, generazioni di ciclisti che si sono messi su questa bici lo hanno fatto per massimizzare le loro prestazioni in alta competizione. Ora nasce una nuova generazione di Orca, una nuova generazione che si comporta in modo eccezionale in una vasta gamma di condizioni.

Questi anni di evoluzione sono serviti a trovare una nuova Orca che ora raggiunge un livello mai immaginato in termini di leggerezza, rigidità, integrazione, guadagni aerodinamici e anche stili personalizzabili. Per gli atleti che non sono definiti come velocisti, ciclisti o scalatori ma che cercano una bici superlativa per tutto.



Applichiamo le più recenti tecniche di produzione ai materiali più all’avanguardia per trovare un telaio in carbonio completamente nuovo, chiamato OMX, con un peso di soli 833g (misura 53) nell’unica versione sviluppata per questa generazione, il disco.

Un’altra novità dell’immagine è la nuova forma delle sezioni dei tubi, ora più aerodinamica ma senza raggiungere un rapporto che comprometta la leggerezza. Oltre ad altre caratteristiche come la forcella Freeflow con gli steli aperti o l’intersezione dei foderi posteriori, il miglioramento aerodinamico di questa Orca è del 10% rispetto alla generazione precedente.

Per trasmettere tutta la potenza sull’asfalto scommettiamo sulla struttura dinamica, in modo che la parte inferiore del telaio sia progettata per resistere alla torsione delle diverse forze e la parte superiore, invece, sia progettata per assorbire le irregolarità della strada . Nel complesso, il nuovo telaio Orca è più rigido del 15% rispetto alla versione precedente.

Come ci si aspetterebbe da una bici ad alte prestazioni, la geometria è aggressiva, alla ricerca della massima efficienza possibile.

Per quanto riguarda l’integrazione, il fatto di progettare e produrre integralmente la bicicletta ci consente di offrire soluzioni tecniche che aggiungono valore a coloro che guidano una Orca ma mantenendo sempre la nostra identità. Ad esempio: la leggerezza e il minimalismo portano il reggisella a soli 22g di peso che era già visibile nella versione precedente.

La disposizione dei cavi è completamente nuova, con cablaggio interno e invisibile dal manubrio grazie alle anse appositamente progettate per questa nuova Orca. Anche il supporto per il ciclocomputer è completamente integrato. In questo modo aggiungiamo piccoli miglioramenti aerodinamici a una bici dalle massime prestazioni che presenta anche un’estetica pulita ed elegante.

La nuova Orca include il supporto del ciclocomputer completamente integrato nel manubrio. Inoltre, è compatibile con una videocamera o una action cam con supporto standard. Il risultato di tutta questa integrazione consente dei vantaggi a livello aerodinamico ma non tralascia l’estetica, che risulta essere pulita ed elegante.
Un’altra delle nuove caratteristiche della nuova Orca è la sua versatilità nelle possibili combinazioni di coperture, perché consente il pedalare con prenumatici fino a 32c.
LA BICI AD ALTE PRESTAZIONI PIÙ PERSONALIZZABILE


L’evoluzione delle biciclette da corsa ha sempre cercato di migliorare le prestazioni come leggerezza, aerodinamicità o rigidità. Tuttavia, si osserva come sulle strade pedalano nuove generazioni di ciclisti che, oltre a cercare tutti questi miglioramenti nella loro bicicletta, cercano anche storie, tendenze e vivono la cultura competitiva con un maggiore interesse a condividere esperienze più che a diventare ciclisti.

Atleti che cercano le ultime soluzioni tecnologiche, uno stile differenziato e che apprezzano anche una bici che si distingue dal resto. Se finora il MyO ha permesso di creare una bici unica ed esclusiva, basata sui gusti e sull’uso di ciascun ciclista, la nuova generazione Orca diventerà la bici da corsa più personalizzabile.

Attualmente, tramite il configuratore, era possibile scegliere finiture di vernice opaca o lucida, optazre per una vasta gamma di colori o scegliere sfumature in due colori, opzionare una moltitudine d componenti e scegliere la giusta ergonomia. Ora però, Orca presenta gli stili.

Sono delle maschere per la forcella che moltiplicano le possibili opzioni nel MyO. Lo stile “street nature”, ad esempio, include una decalcomania sulla forcella con un design specifico e unico che conferisce alla bici un’estetica raramente vista prima. Altri stili, come titanio o i punti, aggiungono una trama con trasparenza alla forcella in modo che il design possa cambiare a seconda del colore selezionato per lo sfondo.
È la nuova generazione Orca, la bicicletta da corsa più personalizzabile. In termini di utilizzo, in termini di possibilità di montaggio ed ergonomia e anche in termini di design e stile.