News #Nic Dlamini

Rotto un braccio ad un corridore della NTT durante un arresto

Rotto un braccio ad un corridore della NTT durante un arresto

Piergiorgio Sbrissa, 27/12/2019

In un video apparso ieri su Twitter, si può vedere il corridore sudafricano Nicholas Dlamini, in forza alla NTT (ex Dimension Data) mentre viene arrestato dai rangers del Table Mountain National Park.

L’autore del video, Lawrence Lindeque, afferma nel video che a Dlamini sia stato rotto un braccio durante l’arresto, provato poi con le foto delle radiografie.

Dlamini, secondo i rangers, sarebbe stato arrestato per non aver pagato il biglietto di ingresso nel parco e per essere stato privo di permessi (non si specifica quali), e che si sarebbe ferito da solo nella concitazione del momento.

 

Commenti

  1. jan80:

    no ma anche che ad un alt perche' stava entrando in una zona non permessa......se tanto mi da tanto vieni fermato con la forza,perche' se sei una persona intelligente ti fermi.
    Comunque non sappiamo come sono andate le cose....ma dar le colpe a priori alla polizia anche no
    Proprio perché non so come sono andate effettivamente le cose non mi metto a fantasticare su come potrebbe essere andata....
  2. rockarolla:

    No perché scusa secondo te caricare un essere umano nel bagagliaio di un furgone non è violenza?
    ........
    Ho detto ben 2 volte che è la cosa che mi ha colpito di più. Ma che parlo arabo? ;nonzo%
    rockarolla:

    .........Forse prima di fare tante chiacchiere sarebbe il caso di valutare la legittimità della violenza che viene esercitata, o meglio dell'autorità che ne sta alla base.
    Appunto, quindi siccome nè io e nè te, a parte un breve video sappiamo praticamente nulla, ci sarà qualcuno che farà queste valutazioni appurati TUTTI i fatti e prenderà i dovuti provvedimenti. Anche questo è la terza volta che lo ripeto.
  3. Da quello che ho potuto capire dal comunicato della NTT il ciclista è stato fermato mentre procedeva ad alta velocità provocando una caduta ed uno stato di stress conseguente.