Rotto un braccio ad un corridore della NTT durante un arresto

Rotto un braccio ad un corridore della NTT durante un arresto

27/12/2019
Whatsapp
27/12/2019

In un video apparso ieri su Twitter, si può vedere il corridore sudafricano Nicholas Dlamini, in forza alla NTT (ex Dimension Data) mentre viene arrestato dai rangers del Table Mountain National Park.

L’autore del video, Lawrence Lindeque, afferma nel video che a Dlamini sia stato rotto un braccio durante l’arresto, provato poi con le foto delle radiografie.

Dlamini, secondo i rangers, sarebbe stato arrestato per non aver pagato il biglietto di ingresso nel parco e per essere stato privo di permessi (non si specifica quali), e che si sarebbe ferito da solo nella concitazione del momento.

 

Commenti

  1. andrea69:

    Terzo mondo..
    Si parla di circa 20 anni fa..., ma non credo le cose siano cambiate di molto..
    Prima volta che mi reco negli States.. o U.S.A :mrgreen: per lavoro... A un semplice controllo mentre guidavo un Van a nolo.. Non mi è andata molto differente... Non riportati fratture.. ma un po' di sballotamenti vi furono....:mrgreen: E che si trattava di un semplice controllo di routine...
    E li non è considerato terzo mondo.... Forse..:==
  2. samuelgol:

    Mi riesce difficile esprimermi nel caso specifico, da quel pò che vediamo e che afferma una parte sola. Nel video non si vede nulla di trascendentale....al di là che lo caricano nel cassone :mrgreen:
    In assoluto, certe prese servono ad immobilizzare chi fa resistenza o potrebbe farla e possono causare quel danno se chi fa resistenza continua a farla, un pò come il pesce che nella rete più si dimena e peggio si aggroviglia, mentre se si resta fermi sono assolutamente indolori.......ovviamente bisogna anche saperle fare correttamente.
    Mi sembra che in questo caso la "presa" sia stata fatta alla [email protected] di cane!