[Test] FSA K-Force light BB386EVO

[Test] FSA K-Force light BB386EVO

24/01/2013
Whatsapp
24/01/2013

[img]http://fotoalbum.mtb-forum.it/image.php?id=278461&s=576&uid=721[/img]

Per circa 1 mese abbiamo avuto l’opportunità di utilizzare la guarnitura FSA K-Force Light, prodotto di punta della FSA, in versione BB386EVO.

Lo standard BB386EVO è un’evoluzione per l’appunto del BB30. Il perno della guarnitura ha lo stesso diametro del BB30 (30mm), ma più lungo di 18,5mm.

Questo consente, con i vari adattatori proposti da FSA, di poter montare questa guarnitura su praticamente qualunque telaio.

[img]http://foto.bdc-forum.it/image.php?id=26726&s=576&uid=1850[/img]

Cosa che infatti abbiamo fatto, montando la K-Force su un telaio con una classica scatola movimento BSA (filetto inglese).

Grazie ai due cuscinetti in dotazione si può così montare la guarnitura senza problemi. Semplicemente i cuscinetti, di diametro maggiore della scatola movimento, “sporgeranno” un po’.

Per chi fosse preoccupato del fattore Q non vi sono problemi: le pedivelle della versione BB386EVO sono più “dritte” rispetto la versione normale mantenendo il fattore Q a 146mm.

cuscinetti sporgenti

[img]http://fotoalbum.mtb-forum.it/image.php?id=278462&s=576&uid=721[/img]

[img]http://fotoalbum.mtb-forum.it/image.php?id=278463&s=576&uid=721[/img]

Ovviamente la guarnitura può essere montata su telai già predisposti per BB30, con due spessori che recuperano la maggior lunghezza del perno. Idem telai Press-Fit.

[img]http://fotoalbum.mtb-forum.it/image.php?id=278469&s=576&uid=721[/img]

Nell’utilizzo pratico la guarnitura non ha dato alcun problema. Mentre per quanto riguarda la maggior rigidità che dovrebbe dare il perno maggiorato da 30mm è molto difficile,se non impossibile apprezzare differenze. D’altronde la componente preponderante resta il telaio e cambiare solo il diametro del perno della guarnitura difficilmente può cambiare la risposta di tutto l’insieme.

cuscinetti ceramici

[img]http://fotoalbum.mtb-forum.it/image.php?id=278468&s=576&uid=721[/img]

I vari adattatori:

[img]http://fotoalbum.mtb-forum.it/image.php?id=278471&s=250&uid=721[/img]

[img]http://fotoalbum.mtb-forum.it/image.php?id=278474&s=250&uid=721[/img]

[img]http://fotoalbum.mtb-forum.it/image.php?id=278473&s=250&uid=721[/img]

La siringa di grasso fornito per i cuscinetti ceramici

[img]http://fotoalbum.mtb-forum.it/image.php?id=278472&s=576&uid=721[/img]

Nel complesso una guarnitura che, in questa versione, è sicuramente una buona scelta per chi vuole fare un “upgrade” su un telaio magari un po’ datato, ma sapendo che potrà successivamente montare la guarnitura su qualunque altro telaio. Fermo restando che probabilmente i veri vantaggi in termini di rapporto peso/rigidità si avranno solo su telai predisposti con scatole movimento dedicate (Wilier, BH, Litespeed) o almeno BB30 native.

Una cosa su cui fare attenzione è la forma della pedivelle, che avendo una curvatura minore rispetto altre con perni più corti potrebbe portare a toccare col tallone dell scarpa sulla pedivella. Niente che non si possa regolare tramite le tacchette, ma nel caso, a lungo andare, la verniciatura della pedivella potrebbe soffrirne.

Prezzo listino: 554eu

Un prezzo che, considerati gli sconti medi proposti sul mercato (vedere locandina sotto, per esempio), pongono questa guarnitura in linea con prodotti di pari peso/gamma con in più però il plus della maggiore compatibilità, rendendo il rapporto qualità/prezzo positivo.

Piuttosto “soggettiva” invece la scelta sugli adattatori:

Prezzo listino calotte cuscinetti ceramici per movimenti BSA: 194eu

Prezzo listino calotte cuscinetti normali per movimenti BSA: 50eu

Per una differenza di peso di 4 grammi.

ITA_Promo_SL-K