Nell’ultima decade il settore del ciclismo che ha prodotto novità in continua evoluzione e miglioramento è quello dell’abbigliamento. Novità interessante è la linea Tokaido Alpha del marchio PedalEd, (ideato e disegnato dal giapponese Hideto Suzuki, ma prodotto in Italia e facente parte del gruppo Selle Royal).

La novità alla base di questi capi è l’impiego del tessuto Polartec Alpha, che, come recita la descrizione tecnica è “un materiale originariamente sviluppato per le forze speciali statunitensi come risposta alla necessità di utilizzare un materiale isolante avanzato per le loro uniformi da combattimento. La particolarità di Alpha® è un meccanismo di isolamento attivo in grado di regolare la temperatura corporea, sia durante le attività dinamiche che statiche“.

La composizione del tessuto, da etichetta, è “100% Polyamide 100% Polyester / 85% Polyamide 15% Elastane”, ma chiaramente, oggi questo dice poco, in quanto questi materiali sono onnipresenti nel mercato, ma la differenza la fa il modo in cui sono tessuti, intrecciati, etc.

Giacca e gilet sono realizzati allo stesso modo, con l’ovvia differenza della presenza o meno delle maniche.

La parte esterna è realizzata in un tessuto molto leggero e facilmente piegabile, come una mantellina, mentre l’interno presenta un’inusuale fodera che al primo impatto visivo sembra quasi una specie di pelo sintetico:

In generale la cura con cui sono realizzati questi capi è molto elevata, come si può notare dalla presenza di numerosi pannelli, cuciture doppie molto regolari e senza sfilacciature (meno scontato di quello che si creda), polsini e fondo capo con ampi elastici antiscivolo con la classica finitura a pois bianchi tipica di PedalEd

La parte posteriore presenta tre classiche tasche, mentre lungo il centro della schiena è presente una fascia in materiale più traspirante.

Sul fondo interno di giacca e gilet si trova una piccola tasca in materiale elastico dove riporre i capi una volta ripiegati.

L’idea è ripresa dagli storici K-Way, ma l’ingombro della giacca e soprattutto del gilet Tokaido Alpha una volta ripiegata è davvero minimo, e può essere riposto a sua volta nella tasca posteriore di una classica maglia estiva da ciclismo.

Altissima qualità nella realizzazione, ma il pregio migliore è l’eccellente prestazione in termini di traspirabilità e protezione da freddo e vento su un ampio range di temperature. Non si tratta di vestiti prettamente invernali, né le classiche mantelline estive, ma di capi che possono coprire la più ampia escursione termica che mi sia capitato di provare. Nello specifico sono capi che ho utilizzato sia con il forte vento ed i 23° di Fuerteventura, sia con i 2° nelle condizioni che vedete in foto. Chiaramente in un caso con completo estivo sotto e maglia intima invernale e maglia a maniche lunghe PedalEd Essential nell’altro. Questo è solo un esempio per dare l’idea della grande versatilità di questi capi e della bontà dei materiali impiegati.

Altro aspetto positivo è che il materiale della fodera interna è molto gradevole al contatto con la pelle e da subito una sensazione di “calore”, senza però appiccicarsi alla pelle bagnata di sudore. Il fatto che siano molto compattabili e poco ingombranti li fa essere accessori con un range di utilizzo veramente ampio durante tutto l’anno.

Il prezzo, pur essendo elevato, è competitivo rispetto prodotti premium analoghi, ma dalle prestazioni inferiori.

Prezzo giacca Tokaido Alpha: 220eu

Prezzo gilet Tokaido Alpha: 168eu

Sito PedalEd